<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
None

Castelgomberto sarà il territorio più martoriato

VALLE DELL’AGNO. 30 mila veicoli al giorno

Il casello sarà “Al Palazzetto”
Il casello sarà “Al Palazzetto”
Il casello sarà “Al Palazzetto”
Il casello sarà “Al Palazzetto”

Quattro comuni attraversati da 4 chilometri della Pedemontana Veneta. Ad essere sfiorato è solo Trissino: il tracciato va in galleria sotto il colle dei Bernufi e sbuca in prossimità della contrada Sandri, a Castelgomberto. Ma è proprio questo comune che dovrà rassegnarsi a sopportare i maggiori disagi creati dal cantiere e dal passaggio dei previsti 30 mila veicoli al giorno. Il tracciato comprende: sottopasso dell'ex statale 246, tratto lungo l'argine dell'Agno, ingresso a Brogliano e quindi a Cornedo, nuovo bypass della 246 in prossimità dell'incrocio Mainetti e attraversamento in galleria artificiale della zona industriale nord di Castelgomberto. Poi, in contrada Tezzon, si ritorna all'aperto con percorso che scende fino alla contrada Poscole, per poi andare in galleria sotto Montepulgo e Priabona sbucando dopo 6 chilometri in Vallugana a Malo. Sono 190 i proprietari terrieri: 70 aTrissino, 58 a Castelgomberto, 35 a Cornedo e 27 a Brogliano.

Non risulta che da Trissino a Cornedo siano previsti abbattimenti di capannoni o abitazioni. Gli incontri di questi mesi in Regione e in Provincia da parte dei 4 amministratori hanno portato il commissario straordinario Silvano Vernizzi ad accogliere la richiesta di un solo casello, invece dei previsti due e l'assessore regionale Renato Chisso ad assicurare che con il "tesoretto" di 180 milioni di euro si potrà far fronte alle spese dei collegamenti della superstrada con la viabilità esistente. «Due sono stati i nostri punti fermi -dichiara l'assessore alle attività produttive di Castelgomberto, Danilo Zaupa-: un solo casello, in località Palazzetto al confine con Brogliano, e la riduzione al minimo dell'impatto ambientale».

«Il nuovo clima instauratosi ha favorito -aggiunge il sindaco di Cornedo, Martino Montagna- un'intesa che ha portato anche alla promessa di realizzare il 4° lotto della nuova 246, prevedendo in prossimità della zona della stazione Ftv un tratto in galleria artificiale». Il sindaco di Brogliano, Santo Montagna, ha colto l'occasione della Pedemontana per avere rassicurazioni che verrà realizzata, con il "tesoretto regionale" anche la complanare Brogliano-Trissino che toglierà il traffico dell'alta Valle dell'Agno dal centro storico del paese. «Nonostante il nostro territorio sia scarsamente lambito dalla Pedemontana -dichiara il sindaco di Trissino, Claudio Rancan-, seguirò tutti i lavori con grande attenzione».

A.C.

Suggerimenti