Su Sky dal 15 settembre

X Factor 2022, presentata la nuova edizione con Francesca Michielin alla conduzione

La bassanese Francesca Michielin, 27 anni, alla presentazione dei palinsesti Sky (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)
La bassanese Francesca Michielin, 27 anni, alla presentazione dei palinsesti Sky (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)
La bassanese Francesca Michielin, 27 anni, alla presentazione dei palinsesti Sky (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)
La bassanese Francesca Michielin, 27 anni, alla presentazione dei palinsesti Sky (Foto ANSA/CLAUDIO PERI)

«Sarà un X Factor rivoluzionato con volti nuovi e il ritorno del pubblico, ma allo stesso tempo resterà attaccato alle sue radici». Così Antonella d’Errico, Executive Vice President Programming Sky Italia, ha lanciato la nuova edizione di X Factor nel corso della presentazione dei palinsesti di Sky a Roma. Il talent show partirà il 15 settembre - anche in streaming su Now - e vedrà come giudici Fedez, Ambra Angiolini, Dargen D’Amico e Rkomi, oltre che Francesca Michielin alla conduzione, a 10 anni dalla vittoria su quello stesso palco. «Quando l’ho saputo sono letteralmente caduta dal divano - ha rivelato la 27enne cantante bassanese -. Ho detto subito sì e devo dire che non ho nessuna ansia. È bello tornare sul luogo del delitto e fare la sorella maggiore dei concorrenti, anche se non è proprio così». «Dovrei essere super partes ma per me è impossibile e si vede - ha aggiunto Francesca -. Piango, oppure, quando eliminano un concorrente, dico "No, per favore, voglio il ripescaggio". Insomma faccio tutte cose che non potrei fare, ma c’è una bellissima "liturgia", momenti speciali. E l’importante è viverli con il proprio stile».

Leggi anche
Francesca Michielin è la conduttrice di X Factor 2022

«La giuria è tutta nuova, ma è legata alle radici del programma - ha sottolineato D’Errico -. C’è Fedez, poi Ambra che come una bambina per questo programma perché è tutto nuovo per
lei nonostante abbia una lunga esperienza televisiva. D’Amico è un produttore stimato ed è molto ironico e divertente. Rkomi rappresenta la quota giovane e attuale». «Ci sentiamo tutti molto emozionati e molto fragili dopo questi due anni di pandemia», ha aggiunto Michielin.

Le selezioni, in cui torna il pubblico in presenza all’Allianz Cloud di Milano, saranno rinnovate: dopo le Audition e i Bootcamp con il classico meccanismo degli switch sulle 6 sedie a disposizione, ecco una inedita fase di Last Call in cui sul palco torneranno le 6 sedie e i giudici, riascoltando tutti i contendenti, definiranno il trio che vorranno portare ai Live Show. Anche quest’anno nessuna suddivisione in categorie tradizionali: i 12 finalisti verranno scelti solo sulla proposta musicale e sulla progettualità artistica. «Quest’anno 10mila persone hanno partecipato alle audizioni - ha reso noto D’Errico -. C’era molta partecipazione e molta voglia di essere in uno spettacolo live. Sarà un’edizione piena di energia».