Vip e Curiosità

Sanremo, artisti e pubblico in mare su una nave da crociera, per battere il Covid. «Ipotesi allo studio»

Il direttore artistico del festival di Sanremo, Amadeus
Il direttore artistico del festival di Sanremo, Amadeus

Il pubblico di Sanremo e il cast artistico ospitato in una originale quarantena su una nave da crociera, la Smeralda, ancorata nelle acque liguri. Anticipata a Natale da Dagospia, sarebbe questa la soluzione alla quale sta lavorando l'organizzazione del Festival per garantire al palco dell'Ariston la presenza del suo pubblico di sempre e nello stesso tempo trovare spazi a prova di regole sanitarie covid per i camerini degli artisti, evitando quelli troppo angusti del teatro cittadino.

 

Il progetto, presentato alla Rai da Costa Crociere, è al momento una delle ipotesi alla quale punta l'organizzazione della kermesse, anche se a Viale Mazzini le decisioni operative verranno prese a fine gennaio. In questo caso, si dovrebbero portare - previo tampone - 300 o 400 persone del pubblico oltre allo staff artistico sulla "Smeralda", una nave di Costa Crociere ancorata alla fonda nel porto di Sanremo.

Pubblico e artisti rimarrebbero chiusi e protetti fino al 2 marzo, data di inizio del Festival. Al momento del via gli ospiti verrebbero imbarcati sui tender e accompagnati al porto e da lì, con pulmini al teatro Ariston. Resterà invece operativo il Palafiori, a poche centinaia di metri dall'Ariston, che ospiterà lo staff tecnico, i discografici, le sale stampa, il presidio delle radio e i programmi del daytime in collegamento da Sanremo. E ugualmente si dovrebbe tenere il Dopo Festival, ospitato al Casinò.

# Sposta il focus sul parent