Televisione

Crozza imita Zaia. Il governatore: «Bravo, ma può fare di più»

.
Crozza imita il governatore Zaia

Maurizio Crozza, nella puntata di Fratelli di Crozza in onda venerdì 29 maggio su Nove, per la prima volta ha vestito i panni del governatore del Veneto, Luca Zaia. Tra un «ragionateci un po' sopra» e l'altro il comico ha affrontato anche il tema della possibile riapertura delle discoteche e dei cinema: «Sa perché noi possiamo riaprire dopo 116 giorni di contagio? Per l’igiene che abbiamo noi nello Stato del Veneto. È un fatto culturale che abbiamo di lavarsi, farsi la doccia, pulirsi le mani con lo Swiffer, i denti con l’Anitra Wc. Noi facciamo la doccia, ci asciughiamo e subito la rifacciamo perché abbiam toccato l’asciugamano. Qui in Veneto c’è gente che non esce dal bagno da vent’anni. È proprio un fatto cultura...».

 

«Il ragazzo si è impegnato ma può fare di più»: ha replicato con una battuta Zaia a chi durante il consueto punto stampa gli ha chiesto un commento alla sua imitazione fatta da Crozza. «L’ho cercato per complimentarmi per l’imitazione ma aveva la segreteria telefonica - ha aggiunto - . Il suo numero lo avevo da quando ero ministro». «Sul trucco ha fatto un po' di confusione - ha concluso - e deve impegnarsi un po' di più per la dizione. Mi propongo per fargli un corso di dizione».

 

Leggi anche
«Il virus perde forza? Allora è "artificiale"»