Raynair taglia tutti i collegamenti in 12 aeroporti italiani fino a marzo. Ridotti drasticamente a Venezia

Covid, Raynair riduce drasticamente i voli a Venezia
Covid, Raynair riduce drasticamente i voli a Venezia

La compagnia aerea Ryanair ha tagliato tutti i collegamenti aerei in 11 aeroporti italiani per un periodo di dieci settimane, a partire da lunedì prossimo 18 gennaio fino al 27 marzo. In altri scali, grandi, sui quali operava, come Napoli e Venezia, ha ridimensionato drasticamente i voli.  Lo ha spiegato Marco Consalvo, a.d. del Trieste Airport, uno di quelli in cui la compagnia irlandese ha tagliato tutti i collegamenti.

Ovviamente, la misura è stata presa in seguito al peggioramento della situazione pandemica e alle conseguenti misure restrittive adottate che consentono ai passeggeri di volare soltanto per fondate e improcrastinabili ragioni. Una situazione che, secondo Consalvo, «si protrarrà fino a marzo». Gli operatori del settore sperano infatti che, se la pandemia lo consentirà, «da aprile progressivamente e in modo molto lento, potrebbe esserci una sorta di ripresa».

Nei giorni scorsi Ryanair aveva annunciato il taglio delle stime sui passeggeri trasportati. Secondo la compagnia il traffico a gennaio scenderà sotto gli 1,25 milioni di passeggeri, con la possibilità che a febbraio e marzo cali ulteriormente.

 

 

# Sposta il focus sul parent