Viaggi e turismo

Da Trento a Campiglio a piedi o in bici sulla via romana

Il cammino di San Vili
Un tratto del cammino di San Vili da Trento a Campiglio
Un tratto del cammino di San Vili da Trento a Campiglio
Un tratto del cammino di San Vili da Trento a Campiglio
Un tratto del cammino di San Vili da Trento a Campiglio

Laghi, boschi, cappelle e recinti. Una natura quieta, di borghi e fontane sulle tracce di San Vigilio. Da almeno 15 secoli le genti trentine hanno consolidato il pellegrinaggio nel nome del santo vescovo patrono di Trento, della diocesi di Bolzano-Bressanone e di una infinità di comuni.

Dall’88 la Sat ha aperto e mantiene un sentiero da Trento a Madonna di Campiglio - si percorre in entrambi i sensi - di 106-109 chilometri da fare a piedi (o in bici). Una mini Santiago, dove le ragioni di fede si incrociano con quelle delle tradizioni locali e della difesa dell’ambiente.

Dalla primavera fino al tempo della neve il tracciato di media valle fa conoscere la montagna dal basso lungo la via romana; oppure scende dai 1500 metri di Campiglio lungo la Val Rendena, incrociando la Valle dei Laghi e quella dell’Adige fino alla cattedrale di Trento, nella cui cripta sono custoditi i resti del santo.

 

IL SENTIERO

La Sat ha voluto un sentiero della memoria e sulla bellezza dei paesaggi “minori”, e lo ha chiamato “di  San Vili” perchè così le genti denominavano la salita dal Piè di Gazza a Margone.

Esistono da 7 anni due versioni del cammino.  Quello “Basso” si mantiene lungo fiumi e laghi per 6 tappe: 1) dal duomo di Trento a Sopramonte; 2) da Sopramonte a Due Laghi; 3 ) da Due Laghi a San Lorenzo in Banale; 4) da San Lorenzo in Banale a Saone; 5) da Saone a Caderzone Terme; 6) da Caderzone Terme a Madonna di Campiglio, per un totale di 109 km e dislivelli in salita di 3.772 metri e in discesa di 2.454 metri. 35 le ore di cammino, da un percorso minimo – la prima tappa - di 15 km e mezzo alla più lunga di 24 (la quarta), alternando strada asfaltata a sentiero e carrarecce. Si cammina dalle 4 alle 7 ore al giorno. La sesta tappa uguale per i due tragitti ha il dislivello maggiore fino a Campiglio.

Il sentiero “Alto” è quello originario del 1988 e prevede 5 tappe per 109 km, dislivello in salita di 4.729 metri e in discesa di 3.411 metri : 1) da Trento/Duomo a Monte Terlago-Vallene; 2) da Monte Terlago-Vallene a San Lorenzo in Banale; 3) da  San Lorenzo in Banale a Larzana di Montagne; 4) da Larzana di Montagne a Caderzone Terme; 5) da Caderzone a Madonna di Campiglio. In tutto 38 ore di cammino.

 

Nicoletta Martelletto