Viaggi e turismo

Le Olimpiadi di Tokyo senza spettatori e turisti stranieri a causa del Covid

Nessun turista straniero potrà recarsi in Giappone durante lo svolgimento delle Olimpiadi a causa dell'emergenza sanitaria causata dal coronavirus. Lo hanno deciso in due separate riunioni il gruppo composto dalla presidente del comitato organizzatore, Seiko Hashimoto, la ministra dello Sport in rappresentanza del Governo, Tamayo Marukawa, e la governatrice di Tokyo, Yuriko Koike. E successivamente, in un collegamento online, assieme al presidente del Comitato olimpico (Cio), Thomas Bach, e del Comitato paralimpico (Ipc), Andrew Parsons.

 

L'inizio dell'Olimpiade è previsto il 23 luglio e si concluderà l'8 agosto. La Paralimpiade è invece in programma dal 24 agosto al 5 settembre. «Dobbiamo prendere decisioni che potrebbero richiedere sacrificio da parte di tutti e dobbiamo chiedere comprensione. Condividiamo la delusione di tutti i tifosi olimpici di tutto il mondo e, naturalmente, le famiglie e gli amici degli atleti, che stavano progettando di venire ai Giochi. Mi dispiace davvero. Sappiamo che questo è un grande sacrificio per tutti». Il governo di Tokyo ha paura che accogliere gli spettatori stranieri comporterebbe una variabile di rischio tropo elevata. Nonostante l'attuale chiusura delle frontiere, il Giappone fa fatica a ridurre il numero dei contagi che hanno mostrato un picco con 2.500 casi giornalieri in media a Tokyo a inizio anno. 

L'inizio dell'Olimpiade è previsto il 23 luglio e si concluderà l`8 agosto. La Paralimpiade è invece in programma dal 24 agosto al 5 settembre.