Salute & Benessere

Vaccino Covid, Pfizer: è efficace al 95% e non ha effetti avversi gravi

L’annuncio al termine della sperimentazione
Covid: Pfizer: «Efficacia del nostro vaccino al 95%» (Foto Ansa).
Covid: Pfizer: «Efficacia del nostro vaccino al 95%» (Foto Ansa).

La Pfizer ha annunciato che i test finali sul suo vaccino anti-cornavirus danno un'efficacia al 95% nel prevenire la comparsa dei sintomi (e quindi la malattia) anche negli anziani. E non presenta effetti gravi avversi. Lo riporta la Nbc. La settimana scorsa il gigante farmaceutico e l'azienda partner BioNTech avevano pubblicato i risultati dei primi test basati sui primi 94 volontari affetti da Covid-19 e l'efficacia era risultata pari al 90%.

I dati di oggi, efficacia al 95%, si basano su altri 170 casi di coronavirus esaminati. Il vaccino è stato testato su 43.500 persone in sei Paesi e al momento non sembrano esserci timori per la sicurezza. 

Poichè il vaccino deve essere conservato a 70-80 gradi sotto zero, l’azienda ha sviluppato una speciale scatola isotermica che non dovrà essere spedita in camion refrigerati o aerei.

 

L’Europa si è già assicurata la sua “fetta” di vaccino grazie a un contratto firmato il 10 novembre con Pfizer e BioNTech, il quarto dopo quelli siglati con AstraZeneca, Sanofi-Gsk e Johnson & Johnson. L’accordo - annunciato da Ursula von der Leyen, presidente della Commissione europea - consta di due parti: la prima per la fornitura di 200 milioni di dosi, a cui potrà essere aggiunta un’opzione per altri 100 milioni, assegnati con criteri da stabilire. La quota riservata all’Italia, per ora relativa alla prima tranche, è il 13,51% del totale, ovvero 27 milioni di dosi.

 

LA CONCORRENTE AMERICANA

Questo nuovo dato colloca il vaccino messo a punto da Pfizer davanti a quello dell’azienda farmaceutica concorrente Moderna, la cui efficacia risulta per ora pari al 94,5%. Questo vaccino potrà essere trasportato a temperature di frigo: 2-8 gradi.

 

IN RUSSIA

Ben 2,2 milioni di dosi del vaccino Sputnik V saranno messe a disposizione della popolazione civile nel mese di dicembre. Lo ha detto la vice primo ministro russo Tatyana Golikova. Da quando il vaccino ha ricevuto la registrazione statale, in agosto, sono state immesse in circolazione 58mila dosi di Sputnik V, ha detto Golikova. «I programmi che stiamo ricevendo dalle imprese mostrano che 653.000 dosi di vaccino dovrebbero entrare in circolazione a novembre e altri 2,2 milioni a dicembre». Lo riporta Interfax.

 

IN CINA

CoronaVac, il vaccino sperimentale contro il Covid-19 prodotto dalla cinese Sinovac, è sicuro e induce una alta risposta immunitaria, secondo dati preliminari dei test di fase 1 e 2 pubblicati oggi dalla rivista "The Lancet Infectious Diseases" e ripresi dai media brasiliani.