Un aiuto concreto con "Il Raggio Verde"

Il Centro Diurno "Il Raggio Verde" di Marostica consede in via Panica n. 17, è una struttura semiresidenziale gestita direttamente dall' Ulss 3 di Bassano del Grappa ed è situata all'interno dell'area dell'ex ospedale. Il Centro nasce nel dicembre del 2000 per rispondere alle specifiche esigenze dei singoli utenti e delle loro famiglie. Il Centro è in grado di garantire un' apertura pomeridiana più lunga rispetto ai Centri già esistenti nel territorio. MISSION La Mission del Centro Diurno si presenta come un supporto alle famiglie nel quotidiano compito di assistenza al familiare con disabilità, con l'obiettivo di migliorare la qualità di vita dell' intero nucleo e della persona disabile, evitandone e ritardandone l'istituzionalizzazione. Il Centro svolge interventi volti al mantenimento e allo sviluppo dell' autonomia personale e alla promozione delle potenzialità del soggetto disabile sul piano cognitivo, relazionale e sociale, attraverso attività assistenziali, educative-occupazionali, caratterizzandosi per la cura del clima relazionale all'interno del servizio e con le famiglie e d'integrazione con l'ambiente esterno. Inoltre vuole realizzare una accoglienza di diversi profili di disabilità, formulando risposte specifiche alle esigenze dei singoli individui. BACINO D'UTENZA Il Centro Diurno "Il Raggio Verde" ospita 21 utenti, tutti provenienti dal territorio dell'Ulss 3. Si rivolge a soggetti disabili adulti con età compresa tra i 18 e 65 anni, in condizione di disabilità grave e gravissima che,dopoaver assolto all'obbligo scolastico, non sono in grado di accedere al mondodel lavoro, maper i quali si ritiene che attività specifiche, seppur minime, possanocontribuire almantenimento delle abilità già possedute e all'accrescimento di nuove capacità. PRESTAZIONI Il Centro offre, oltre all'assistenza alla persona,una serie di attività organizzate sotto forma di laboratori differenziati per contenuti ed obiettivi,e sulla base di progetti personalizzati. In questo contesto si possono individuareunaseriedi attività.Eccole. Cisonole attività miratealla cura della persona (aiuto nell' igiene personale, nella deambulazione, nella vestizione-svestizione, somministrazione dei farmaci e assunzione dei pasti); quelle finalizzate all'acquisizione di abilità cognitive ed espressive ed allo sviluppo delle capacità di relazione; quelle volte a promuoverel'autonomia e l'integrazione con l'ambiente esterno (uscite, visite, collaborazione con le Istituzioni scolastiche attraversoprogettieconlaResidenza sanitaria assistita per disabili di Marostica). Inoltre, sono previste attività occupazionali dirette al mantenimento e allo sviluppo delle abilità manuali; attività espressive a carattere artistico-pittorico, teatrale, musicale, che si propongono il rafforzamento della propria identità e l'acquisizione di una sempre maggiore consapevolezza di sé; attività di animazione e momenti di festa (come possonoessere, conilgradimentodegli ospiti, l'anniversario della nascita del Centro, il carnevale, la "Festa dell'Allegria). Fra l'altro, ilCentro si distingue perlaproduzionedioperepittoriche molto belle, fatte dagli ospiti, anche persone con poche autonomie, utilizzando tecniche innovative. Ogni anno viene organizzata una mostra, molto attesa e partecipata, maanchenotevolmente apprezzata dai visitatori. Per ogni utente si predispone un intervento programmato nel Progettoeducativoindividualizzato. Si mira alla soddisfazione dei bisogni di socializzazione e assistenza riferiti ai diversi tipi di disabilità, attraverso lo sviluppo dellecapacitàcognitive, relazionali ed affettive residue, ed al mantenimento dei livelli di autonomia acquisiti dagli ospiti, secondo quanto stabilito nell'ambito della "Classificazione Internazionale della Disabilità del Funzionamento Umano della Salute". Insomma,un Centro che costituisce un esempio e un punto di riferimento sul piano dei servizi sociali intesi come strumento effettivo di assistenza, di riabilitazione e di reinserimento attivo.