Radiologia di sera e il sabato

Sanità sempre più attenta alle esigenze del cittadino. Pta all' Ospedale Unico la radiologia è aperta la sera e il sabato. Da gennaio sono state più di mille le risonanze magnetiche effettuate in questo orario extra. E' questa l'"evoluzione rivoluzione" del nuovo corso dell'Ulss, che fa fatto dell'integrazione ospedale-territorio, il proprio "marchio di fabbrica". Dall'inizio del 2013 è, infatti, possibile effettuare nella Radiologia dell' Ospedale Unico Alto Vicentino esami di risonanza magnetica (rmn), oltrechenelnormale orario istituzionale, anche dalle ore 19.00 alle ore 22.00 dal martedì al venerdì e, il lunedì sera fino alle 24.00 mentre rimane immodificato l'orario del sabato, peraltro già esteso dalle 7.00 alle 19.00. Nonsolo. Dal 1° luglio ulteriore estensione di orario. Le risonanze ora si fanno fino a mezzanotte anche il martedì, in aggiunta al lunedì, mentre l'orario dalle 19 alle 22 rimane da mercoledì a venerdì. L'apertura della radiologia in orario serale contribuisce a ridurre le liste d'attesa per tale tipologia diaccertamenti, migliorando, quindi, le risposte alle richieste dei cittadini in termini di accessibilità facilitata, e permettendo, perciò,a chihabisogno di un esame di poterlo fare senzaassentarsi dalpostodi lavoro in un momento di particolare difficoltà economica. Tale estensione oraria rende, inoltre, agevola i familiari deipazienti fragili ed anziani, che, in questo modo, hanno la possibilità di accompagnare i propri congiunti. E ciò, dunque, venendo incontro alle indicazioni del Presidente della Regione Luca Zaia. Il bilancio è già estremamente positivo, a riprova di come il nuovo servizio abbia subito incontrato il più ampio gradimento della gente. Nei primi sei mesi sono stati più di mille gli esami di risonanza magnetica effettuati in orario serale, il sabato e, negli ultimi due mesi, anche la domenica. Infatti, la radiologia, nei mesi di maggio e giugno, ha aperto provvisoriamente i battenti anchenei giorni festivi per far fronte alle richieste e ridurre di conseguenza le liste d'attesa. Tra gli esami fatti, in pole position la risonanza alla colonna con seicentotrentatre prestazioni, seguita dalle centootto rmn alle ginocchia, da ottantadue all'encefalo, settantasette alla spalla, cinquanta al bacino e il resto alle estremità. Lo scorso anno, la Radiologia dell'Ulss 4, offerta ai cittadini nell'OspedaleUnicoAltoVicentinoe negliex padiglioni di Thiene e Schio, ora sedi distrettuali, hasvoltocomplessivamenteoltre 150 mila prestazioni a favore di 58.500 cittadini, di cui 135.810 ad utenti esterni e 14.826 a pazienti ricoverati

# Sposta il focus sul parent