Lo smog mette a rischio la nostra chioma

.
Lo smog potrebbe mettere a rischio i capelli
Lo smog potrebbe mettere a rischio i capelli

L’inquinamento atmosferico mette a rischio anche la nostra chioma, lo smog infatti (specie il particolato fine come quello emesso dai tubi di scarico delle macchine diesel) potrebbe provocare la caduta dei capelli.
Lo suggerisce per la prima volta uno studio presentato oggi a Madrid in occasione del 28mo Congresso della European Academy of Dermatology and Venereology, EADV. Lo studio è stato condotto da Hyuk Chul Kwon del centro di ricerca Future Science Research Centre nella Repubblica di Corea (Corea del Sud) e mostra che, esponendo le cellule del cuoio capelluto (quelle che formano i follicoli piliferi e sono predisposte alla crescita dei capelli) a particelle inquinanti come quelle liberate dagli scarichi delle vetture diesel, riduce la produzione di proteine indispensabili alla crescita del capello, come la beta-catenina. L’effetto dello smog - in particolare del particolato fine PM10 (particelle di 10 micrometri di diametro) - è risultato "dose-dipendente", ovvero più smog c’è, più ne risentono le cellule deputate alla crescita dei capelli.
«Mentre il legame tra inquinamento atmosferico e malattie gravi come tumori, broncopneumopatia cronica ostruttiva e patologie cardiovascolari è stato già stabilito da diversi studi - sottolinea Kwon - poco o nulla si sa sugli effetti dell’esposizione all’inquinamento su pelle e capelli. La nostra ricerca evidenzia un possibile meccanismo d’azione con cui lo smog agisce sulle cellule del cuoio capelluto, mostrando come i più comuni agenti inquinanti possano portare alla perdita di capelli».