I dati

Donazione organi: Vicenza ottava tra le città più generose

Verona è al secondo posto tra le grandi città più generose d’Italia nella donazione di organi. Il dato arriva emerge dall’ultima edizione dell’Indice del Dono, il rapporto realizzato dal Centro nazionale trapianti (Cnt) che mette in fila i numeri delle dichiarazioni di volontà alla donazione di organi e tessuti registrate nel 2021 all’atto dell’emissione della carta d’identità nelle anagrafi dei 6.845 Comuni italiani in cui il servizio è attivo. Diffuso in occasione della 25/A Giornata nazionale della donazione, che si celebra domenica 24 aprile, il report è espresso in centesimi ed è elaborato tenendo conto di alcuni indicatori, tra i quali la percentuale dei consensi, quella delle astensioni e il numero dei documenti. Verona ha raggiunto un indice di 69,11/100, con un tasso di consenso alla donazione dell’85,7% e il 50,1% di astenuti, arrivando subito dopo Trento tra i centri sopra i 100mila abitanti. Nella stessa classifica Padova si è piazzata 7/A con 66,6/100 (consensi 76%, astenuti 38%) e Vicenza 8/A (indice 64,9/100, consensi 73,7% e astensioni 38,1%). Secondo posto assoluto invece per Belluno nella classifica nazionale dei comuni medio-grandi (30-100mila abitanti), con un indice di 71,57/100, mentre in 10 posizione c’è Castelfranco Veneto (Treviso).
Per quanto riguarda la classifica regionale, i migliori tre comuni veneti sono tutti in provincia di Belluno: prima è Vallata Agordina (81,08/100), seconda Lorenzago di Cadore, terza Voltago Agordino.