Covid, dal ministero della Salute ok al vaccino AstraZeneca fino a 65 anni

«Il vaccino AstraZeneca può essere offerto fino ai 65 anni, compresi i soggetti con condizioni che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19 senza quella connotazione di gravità riportata per le persone definite estremamente vulnerabili». È quanto
prevede la nuova circolare del ministero della Salute che aggiorna sulla base delle evidenze scientifiche le indicazioni sul vaccino Oxford, innalzando la soglia d'età per la somministrazione dai 54 ai 65 anni ed escludendola solo per soggetti con danno d'organo preesistente o con risposta immunitaria compromessa (gli «estremamente vulnerabili», appunto, secondo l'ultimo Piano vaccini anti Covid dell'8 febbraio scorso).