Coronavirus, Crisanti: «È certa una seconda ondata di contagi»

.

«Con tutte le riaperture esiste la possibilità di una seconda ondata, anzi direi che è una certezza. I virus mutano, è diminuita la carica virale perchè con le varie precauzioni una persona infetta passa meno virus alle altre». Lo ha detto il direttore di Microbiologia e Virologia dell’Università di Padova e consulente della Regione Veneto Andrea Crisanti ad Agorà su Rai 3. «Con dei test effettuati in Veneto abbiamo la certezza che gli asintomatici possano trasmettere il virus proprio come chi riporta i sintomi. Se il virus già era presente da gennaio e non c’erano grandi sintomi tra gli italiani - spiega il virologo - vuol dire che circolava tra gli asintomatici. In molte malattie gli asintomatici sono molto più infettivi dei sintomatici, per esempio varicella e  tubercolosi».