L'obiettivo regione per regione

Vaccinazioni, la tabella fissata dal generale Figliuolo: in Veneto 25.243 dosi giornaliere

Il commissario Francesco Figliuolo, nell'ottica di un aumento progressivo del numero di somministrazioni e di raggiungere infine l'obiettivo complessivo delle 500mila inoculazioni al giorno in tutto il Paese, ha previsto un target di somministrazioni assegnato a ciascuna Regione da rispettare quotidianamente e nell'arco di una settimana, con l'obiettivo di dare una regolarità alla campagna vaccinale.

I valori verranno assegnati alle Regioni dieci giorni prima dell'inizio di ogni settimana del target di riferimento. Gli obiettivi giornalieri assegnati al Veneto sono 25.243 dosi giornaliere (176.699 quello settimanale).

Il target assegnato dal Commissario a livello nazionale è di 315.718 inoculazioni al giorno e 2.210.026 nella settimana dal 16 al 22 aprile.

 

Le somministrazioni giornaliere regione per regione:

Veneto 25.243 (176.699)

Abruzzo 7.050 (49.350 alla settimana)

Basilicata 3.100 (21.700)

Calabria 9.644 (67.510)

Campania 29.500 

Emilia-Romagna 22.000 (154.000)

Friuli-Venezia Giulia 6.140 (42.981)

Lazio 30.000 (210.000)

Liguria 7.815 (54.703)

Lombardia 51.000 (357.000)

Marche 9.500 (66.500)

Molise 2.000 (14.000)

Provincia Autonoma di Bolzano 3.000  (21.000)

Provincia Autonoma di Trento 3.100 (21.700)

Piemonte 24.000 (168.000)

Puglia 20.777 (145.440)

Sardegna 11.000 (77.000)

Sicilia 25.429 (178.002)

Toscana 20.000 (140.000)

Umbria 4.800 (33.600)

Valle d’Aosta 620 (4.342)

 

Il target, a quanto si apprende, è calibrato sulla distribuzione effettiva di dosi, che dalla scorsa settimana è assegnata alle varie Regioni in base al numero della popolazione e dunque alla disponibilità reale dei vaccini. «Il computo generale delle dosi ad oggi attribuite alle varie Regioni e Province Autonome dall’inizio della campagna vaccinale potrà essere ricondotto al nuovo principio adottato, attraverso un piano di recupero graduale», si legge in una nota del Commissario