Bimba 11 mesi positiva Covid operata per tumore

.
Esterno del pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Meyer
Esterno del pronto soccorso dell'ospedale pediatrico Meyer

Un intervento di chirurgia complessa per rimuovere un tumore è stato portato a termine con successo nei giorni scorsi nell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze su una bambina di undici mesi, risultata positiva al Coronavirus. Per asportare la grande massa che si era formata sul rene della piccola, si spiega dal pediatrico fiorentino, medici e infermieri dell’equipe coordinata da Lorenzo Masieri, responsabile di urologia pediatrica del Meyer e associato all’ Università di Firenze, hanno utilizzato tutti i dispositivi di protezione necessari per operare in sicurezza ed evitare di essere contagiati. Ora la bimba dovrà affrontare i controlli per monitorare l’andamento della patologia, ma «l’intervento è felicemente riuscito. La piccola sta bene e ha potuto fare ritorno a casa».

 

Alla bimba il tumore era stato scoperto a marzo. Presa in cura dagli specialisti della oncoematologia del pediatrico fiorentino aveva cominciato la chemioterapia per ridurre le dimensioni della massa in vista dell’intervento. Durante il ciclo di cure è stato scoperto che era positiva.

«Come capita a molti suoi coetanei - si spiega dal Meyer - era asintomatica». L’operazione non poteva essere rimandata e così i medici hanno deciso di procedere ugualmente seguendo le procedure aziendali per il percorso Covid: sono entrati nella sala operatoria dedicata schermati da tute, maschere e guanti e ne sono usciti controllandosi a vicenda per minimizzare le possibilità di errore nel delicato processo di vestizione e svestizione. Sia prima, che dopo l’intervento, la piccola è stata seguita da un team multispecialistico di infettivologi, pediatri e oncoematologi negli spazi che il Meyer ha dedicato ai pazienti
Covid.