<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Salute & Benessere

Migliaia in lista d'attesa in Oregon per provare i funghi allucinogeni

Sarebbero illegali ma è in atto un esperimento per studiarne gli effetti positivi sulle malattie mentali

Tè alla psilocibina, campanelli eolici, o scacciapensieri, e un materasso sono il set che accoglie chi vuole provare funghi allucinogeni a Eugene, in Oregon. Per circa sei ore, adulti sopra i 21 anni possono provare le sostanze nell'Epic Healing Eugene, il primo centro del genere negli Stati Uniti che ha aperto a giugno e ha già una lista d'attesa di 3.000 persone.

Un esperimento senza prescrizione medica

Per l'esperimento, riporta l'Associated Press, non è necessaria alcuna prescrizione e i fondatori del centro sperano che i funghi magici possano aprire la strade a nuove terapie per la cura delle malattie mentali. Sebbene la psilocibina rimanga illegale nella maggior parte degli Stati Uniti, la Food and Drug Administration nel 2018 l'ha definita una "terapia rivoluzionaria" e quest'estate ha pubblicato una bozza di linee guida per i ricercatori che lavorano a studi clinici con i farmaci psichedelici.

Secondo gli studiosi i funghi aiuterebbero a riorganizzare il cervello

Per i sostenitori dei funghi allucinogeni, la psilocibina cambia il modo in cui il cervello si organizza, aiutando chi ne fa uso ad adottare nuovi atteggiamenti e a superare i problemi di salute mentale. Ma l'Oregon Psychiatric Physicians Association si è opposta alla sua legalizzazione nel 2020 sostenendo che non sia sicura e che "fa promesse fuorvianti a chi lotta contro la malattia mentale". Chi parteciperà all'esperimento non potrà comprare funghi e dovrà restare nel centro finche' gli effetti non svaniscono. Tre anni fa l'Oregon ha anche depenalizzato il possesso di droghe pesanti ed è stato il primo stato Usa a depenalizzare il possesso di marijuana e uno dei primi a legalizzarne l'uso ricreativo.

Suggerimenti