LA MANIFESTAZIONE

Pigafetta 500, si parte
E la città scioglie le vele

Il fine settimana dal 20 al 22 settembre sarà dedicato alle celebrazioni del primo viaggio intorno al mondo raccontato dallo scrittore vicentino
Pigafetta 500
Pigafetta 500

“Avendo io avuto gran notizia per molti libri letti e per diverse persone (...) de le grandi e stupende cose del mare Oceano, deliberai (...) far esperienzia di me e andare a vedere quelle cose, che potessero dare alcuna satisfazione a me medesimo e potessero partorirme qualche nome appresso la posterità”: per “andare a vedere quelle cose”, il vicentino Antonio Pigafetta si aggregò alla spedizione di Ferdinando Magellano che nel 1519 partì da Siviglia e completò, tre anni dopo, il primo viaggio intorno al mondo. Lungi dall’essere un semplice passeggero, Pigafetta ebbe un ruolo essenziale: si deve a lui e alla sua “Relazione” la notizia stessa dell’impresa con i suoi particolari, nonché la fama di Magellano. Eppure, come si è ribadito in più riprese ieri in Sala stucchi a palazzo Trissino, Antonio Pigafetta non ha la notorietà che merita. Farlo conoscere, soprattutto ai giovani, è uno degli obiettivi delle iniziative che l’associazione Pigafetta 500 e il Comune, insieme a una serie di comprimari, hanno messo in campo a partire dal 20 settembre per celebrare i cinquecento anni dall’impresa. Nella consapevolezza, ha notato il sindaco Francesco Rucco, che la vocazione di Pigafetta ha trovato fortunati epigoni nelle imprese vicentine, terze per export fra le province italiane. Le celebrazioni stanno peraltro mettendo in moto una serie di relazioni tra le città: una delegazione è appena tornata da Siviglia, un’altra - con il consigliere delegato Leonardo De Marzo - partirà a breve per Lisbona. La rievocazione storica, da un lato, e la proiezione verso i giovani d’oggi dall’altro sono quindi le due direttrici sulle quali si sviluppa il programma, come ha spiegato l’assessore alle attività produttive Silvio Giovine. È poi toccato a Stefano Soprana, presidente di Pigafetta 500, introdurre il ricco carnet di appuntamenti dei prossimi giorni, il cui scopo è «unire la città». Il monumento a Pigafetta in Campo Marzo, riconsegnato alla città dopo la ripulitura a opera dell’associazione, venerdì 20 settembre farà da scenografia alla cerimonia di apertura dei festeggiamenti, dopo la quale sarà dato il via alla Maratona di lettura: oltre 100 vicentini, illustri e non, in dieci luoghi canonici della città si alterneranno nella lettura ad alta voce della Relazione di Pigafetta, resa per l’occasione in un italiano più semplice. Un “piano B”, rispetto al “piano A” che era in ritorno a Vicenza della Relazione custodita alla Biblioteca ambrosiana di Milano, ha specificato Chiara Visentin presidente della Bertoliana; ma il ripiego si è rivelato un’idea di tutto rispetto, che ha acceso l’entusiasmo dei vicentini. Sempre venerdì ci saranno le incursioni degli attori di Theama Teatro, dalle 18, l’incontro con don Raimondo Sinibaldi sull’antropologia del viaggio (chiesa di San Lorenzo alle 19.30), la cena di gala nel chiostro di San Lorenzo e lo spettacolo “L’oro di Malta”, alle 21 a palazzo Chiericati, con Theama Teatro. La mattina di sabato 21 sarà dedicata ai più giovani con le attività di Ardea a palazzo Chiericati, la presentazione del progetto condotto dall’Accademia Olimpica con gli studenti delle superiori (liceo Pigafetta, istituto Boscardin, liceo Quadri). Alle 11 a San Lorenzo sarà presentato il libro “L’Armata delle Molucche” di Martino Pedrazzini e Gabriele Vergani; a palazzo Trissino alle 16 s’inaugurerà la rassegna #Pigafettasono io, primo ospite lo chef stellato Lorenzo Cogo, e alle 18 ci sarà l’incontro con Laurence Bergreen, autore di una biografia di Magellano. Alle 20, infine, in piazza dei Signori la conferenza-spettacolo di Romano Concato e il flamenco con Elisabetta Mascitelli. Domenica 22, alle 16 il tour con le Guide turistiche sui luoghi di Pigafetta, mentre a San Gaetano i Pueri cantores del Veneto daranno vita all“Incredibile viaggio di Pigafetta”; alle 18, in contra’ Pigafetta, il “Viaggio musicale” con l’associazione Paolina Paulon.


COME PARTECIPAREALLA MARATONA

Sono già più di cento i lettori che presteranno la propria voce e la propria interpretazione alla Maratona di lettura della Relazione di Pigafetta, in programma nell'intera giornata di venerdì 20 settembre in 10 luoghi. Ma c'è ancora la possibilità di partecipare a questa singolare iniziativa: da domenica sul sito del Giornale di Vicenza, www.ilgiornaledivicenza.it, nella finestra Pigafetta 500 verranno inseriti alcuni brani della Relazione, sui quali i lettori potranno prepararsi. Sarà poi sufficiente presentarsi all'inizio di ogni tappa e segnalarsi agli organizzatori per essere aggiunti all'elenco dei "maratoneti".

Gianmaria Pitton