Moda & Tendenze

Sneakers bombate
con maxi suole
Lussuose ma versatili

.
Le Converse continuano a essere amate dalle celeb (Foto Archivio)
Le Converse continuano a essere amate dalle celeb (Foto Archivio)

Un tempo erano usate per andare a correre, o in palestra, al massimo nel week end, quando ci si poteva permettere un look più «trasandato». Oggi le sneakers hanno invaso guardaroba e passerelle, resistendo agli stravaganti trend stagionali per un motivo molto semplice: nascono dal basso, dallo streetwear e dalla quotidianità. Dallo stile di vita di oggi, frenetico, attivo e flessibile, per il quale un abbigliamento comodo è fondamentale.

 

Ci hanno pensato gli stilisti a trasformare le sneakers in un «must have», facendo arrivare queste scarpe in cima alla wish list di modelli e influencer. I primi brand moda a cimentarsi, quasi dieci anni fa, furono Alexander Wang e Givenchy. Ma il debutto ufficiale e «rumoroso» è nel 2014, quando Karl Lagerfeld le sostituì ai tacchi alti, sotto preziosi tailleur e abiti da sposa.

Così le sneakers sono diventate anche calzature di lusso. Con modelli iconici come le Speed Trainer a calza di Balenciaga o le Arclight di Louis Vuitton.

 

Lussuose sì, ma anche democratiche, perché versatili, adatte a tutte le età, ormai a tutte le stagioni e a ogni guardaroba. E la sterminata offerta rappresenta un altro loro punto di forza. I grandi marchi mettono sul mercato quasi un modello nuovo a settimana, col risultato che esistono ormai varianti «su misura» che esaltano diversità e unicità, diventando un accessorio perfetto per ogni look, rappresentando spesso - come comanda la moda - l'elemento di rottura.

 

Chanel propone per la prossima stagione delle sneakers donna bianche rivoluzionarie per il materiale, un melange di fibre ultra light, trattato e assemblato con la classica cucitura matelassé iconica della maison parigina. Sul tallone è poi ben visibile un guscio morbido in gomma fumé su cui troneggia il logo Chanel a caratteri cubitali.

 

Converse, brand che sulle sneakers ha costruito la sua fortuna, ha reclutato la boutique taiwanese Invincible e il marchio streetwear giapponese Wacko Maria: il risultato si chiama Chuck 70 caratterizzato da un'esclusiva stampa leopardata che farà felici le fan della moda animalier. Modelli destinati a finire nelle vetrine dei collezionisti, insieme a quelli realizzati in edizione limitata battuti all'asta a cifre da capogiro: fenomeno che cresce anche grazie a speciali collaborazioni e capsule collection come Prada x Adidas e Dior x Air Jordan.

 

Uno dei trend più apprezzati del 2019, e che le si ami o le si odi hanno già messo le basi per tornare a pieno titolo come una delle tendenze cult di quest'anno, è quello delle scarpe dad, note anche come ugly shoes. Ispirazione anni Novanta, silhouette bombate, maxi suole, e una tomaia dove il bianco ottico si accosta a tonalità fluorescenti: una creazione non facile da indossare, ma amata da designer e modelle. Un esempio? Gigi e Bella Hadid e Kendall Jenner sono affezionate alle sneakers dad, che abbinano non solo a look dall'allure street, ma anche a capi più glamour come i pantaloni di pelle.

 

La conferma che le sneakers continueranno a far capolino nei look del nuovo anno è arrivata nei giorni scorsi da Pitti Uomo: tante le proposte svelate in anteprima, dalle rivisitazioni di scarpe iconiche (come le Springfield di Superga) alle sneakers di ispirazione trekking, nuovo tormentone di questa e delle prossime stagioni.E se la moda sempre più parla di sostenibilità, anche le sneakers hanno dovuto adeguarsi.

 

Dopo Veja, il marchio di sneakers etiche ormai famoso in tutto il mondo e amato anche da Meghan Markle, sono arrivati anche altri progetti altrettanto green e irresistibili. Come Saye: il brand fondato a Barcellona nel 2018 con l'obbiettivo di creare scarpe da ginnastica sostenibili.