Moda uomo estate, il navy style per non sbagliare mai

Nella moda estiva maschile ci sono look universali con i quali tutti stanno bene. Che si tratti di un jeans slavato chiaro abbinato ad una camicia di lino bianca (magari con collo alla coreana) o un completo in lino azzurro, alcuni capi e colori funzionano davvero su ogni corporatura o fisico sia esso a cerchio, triangolo o rettangolo. Ci sono poi colori che rientrano nella categoria comfort zone, come il blu navy. Colori invece come il rosa che rientrano nella categoria audaci. E motivi must, come il paisley della bandana categoria grintosi.
Altri come beige, panna, cammello per affinità cromatica si fondono con ogni sfumatura rosata, spegnendone la parte magenta e facendolo risaltare senza farlo sparare soprattutto con un po’ di abbronzatura. 
Con questo tipo di nuance è davvero impossibile sbagliare, perché regalano all'istante un effetto raffinato e degagé. La combo blazer e pantaloni trasforma istantaneamente qualsiasi mise formale (anche per un evento estivo) in una più rilassata perfetta per un aperitivo o una prima uscita con l’ amore estivo. Outfit questi super instagrammabili e che piacciono dai Millennial alla Gen Z.
Ultimo ad apparire sulla scena musicale in completo rosa, ad esempio, è Gianni Morandi. Nel video L’allegria, featuring con Jovanotti, stupisce in suit bubblegum custom made di Francesca Cottone abbinato a camicia nera e scarpe di Santoni.
 
Qualcosa di navy e intramontabile Per un look trendy estivo senza sforzo evergreen ed intramontabile la t-shirt a righe bianche e blu. L'estetica che rimanda a viaggi in barca e vacanze di relax e nelle corde di ogni uno, non solo dei marinai. Per sentirsi a Capri anche in centro città. Mood vintage navy. 
Righe, ancore, alamari, dettagli alla Capitano Stubing quindi che richiamano il mare, profumo di mare.  Abbinamento facile con bandana legato al braccio o messa al collo come uno scugnizzo.
Abbinando una camicia a righe bianche e blu con un paio di chinos chiari o indossando la maglietta serafino rossa sotto un blazer a righe e un paio di jeans, per un look trendy senza sforzo. 
Un classico intramontabile che rivive in tante proposte. Dalla t-shirt di Paul Smith, alle Havaianas, al costume Vans, alla cravatta di Michael Kors. 
E ancora all’orologio firmato Emporio Armani, ai sandali Moncler con fascia elastica, o al costume Gallo, disponibile anche per bimbo, creato con le righe e i colori delle inconfondibili cabine della spiaggia dell’Augustus Hotel & Resort di Forte dei Marmi.
 
La bandana alla “Easy Rider” 
Il motivo paisley della bandana è un must del 2022 che decora soprattutto boxer mare o camicie come per Saint Barth. Uno stile ricorrente tra i designer, utilizzato sia per brand high fashion che di street wear.
La stampa bandana - vale a dire quella ripetizione di grafismi a goccia d’ispirazione naturalistica - generalmente bianchi, che si stagliano su un fondo a contrasto in tinta unita, è bellissima nella variante verde e nera. Il disegno, cosa che in pochissimi sanno, richiama la fantasia cashmere.
Il potere della bandana è nel suo spirito ribelle. Basti pensare a Kurt Cobain dei Nirvana e Dennis Hopper che la indossavano sulla fronte. Per il menswear si va dai pantaloncini crochet di Amiri, percorsi dalle linee tortuose della stampa, ai look di MSGM. 
Da abbinare liberamente a capi total white per metterla in risalto, per un look estivo a dir poco rivoluzionario. Ideale da utilizzare come  Doo Rag per i giovanissimi. Rossa, blu, nera o verde, abbinandola ad una t-shirt bianca e ad un pantalone con le sneakers l’outfit è bello che fatto. Occhiali da sole obbligatori. Capelli effetto naturale, per questo risultato, le creme (cere) spugnose effetto opaco per un street look curato.

Vinicio Mascarello