Moda & tendenze

Camice wax e afrofuturistiche: il trend uomo per un'estate colorata

Lo chef Bruno Barbieri, testimonial di camice di carattere e dai colori accesi
Lo chef Bruno Barbieri, testimonial di camice di carattere e dai colori accesi
Lo chef Bruno Barbieri, testimonial di camice di carattere e dai colori accesi
Lo chef Bruno Barbieri, testimonial di camice di carattere e dai colori accesi

La realtà che stiamo vivendo richiede adattabilità e ci rende necessariamente fluidi soprattutto nel vestire. Abiti più comodi e meno formali. Gli schemi sono stati rotti. Questi gli outfit più di successo alle ultime sfilate sia virtuali che in presenza, ma soprattutto questo il messaggio  che arriva è osare con il colore. Nel nuovo vocabolario della moda le parole sono le camicie; che formano una grammatica di forme e texture che maturano e si consolidano nel tempo, creando dei temi. Ogni brand e stilista ha una sua visione particolare di camicia chi più minimal come Prada o più esagerata alla Dolce e Gabbana. Certo è che da Zegna, passando per Boss (già iconico il nuovo logo) le camicie accomunano volumi, forme e significati per costituire la base di una ricerca di un nuova tendenza e che dà vita a un nuovo modo di vestire maschile: look modulari e styling minimal. L’idea di base è di camicie più comode e pratiche che però hanno un quid in più se portati con gli accessori giusti. Sono camicie che vanno bene sia per una riunione in smart working, un colloquio di lavoro in presenza, un aperitivo con gli amici in sicurezza e perchè no per un giro in centro per un drink. Le camicie diventano quindi uno stargate per passare dal formale all’informale. Con diverse grammature dello stesso tessuto, oppure come una seconda pelle, una over shirt in technical wool è un outfit di successo per questo concetto. Coulisse esagerate e il collo che si alza o che si arrotonda sono invece i particolari più cool. 

Le camicie un vero manifesto, speriamo di pace. Si sa che indossando una camicia bianca cifrata (iniziali sempre in stampatello) non si sbaglia mai, ma un pezzo forte e distintivo dimostra personalità è meglio in prossimità della bella stagione. Soprattutto se è una camicia di carattere dai colori accessi. Ne sono testimonials i cantanti Jovanotti, Laudo e Stromae nonché lo chef stellato Barbieri. Tipologie di uomini diversi che attraverso un mood etnico si fanno riconoscere, protagonista assoluto: il tessuto wax (cotone stampato tinto a cera). Nato in Indonesia importato dagli olandesi venduto in Africa da fine ‘800, cult già nei ruggenti anni 20 proprio ad un secolo di distanza rompe gli schemi del look maschile.

Colori  sgargianti, distinte figure geometriche. E un taglio hig-end streetwear le peculiarità che fanno pandance con il movimento musicale e culturale dell’afrofuturismo  rendendo la camicia quindi un manifesto artistico. Unire il mondo della moda con altre espressioni creative è il must del momento, ne è un esempio l’ultima sfilata di Balenciaga. Un modo di vivere, non solo di essere. La camicia è più potente  di un quadro, di una auto, di un mobile di design perchè a differenza di questi oggetti vive addosso alle persone. Le camicie quindi  hanno l’obiettivo di sviluppare un nuovo stile urbano anticonvenzionale. Le più vistose sono quelle di Waxman Brothers. Se però trovate le stampa ed il colore delle camicie eccessive e non volete osare, ripiegate sulle stampe check con le quali non si sbaglia mai.

La stampa check è capace di rivelare diverse anime. Da quella più classica a quella più eccentrica. Top l’abbinamento pantaloni chino scozzese e chiodo per gli aperitivi primaverili all'aperto. Certo, come tutte le stampe il tartan presenta qualche insidia in più rispetto alla tinta unita. Ma per non sbagliare basta fare gli outfit giusti. Dai vestiti alle scarpe, non c'è modo di sfuggire: il tartan è rassicurante e fa parte dei main trend che sia solo un accessorio come la sciarpa o un total look. L’outfit tartan infatti eleva il look in chiave contemporanea soprattutto se abbinato con accessori studiati ad hoc a prova di street style. Un Bucket Hat, una sciarpa colorata e delle sneakers total black: Vivienne Westwood.
 

Vinicio Mascarello