<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Compagnia Balletto Civile: tempestosa emotività

Il Festival dei Classici
Il Festival dei Classici
Il Festival dei Classici
Il Festival dei Classici

“Ci sono dei momenti in cui si rimane senza parole, completamente perduti e disorientati, non si sa più che cosa fare. A questo punto comincia la danza.” Con queste parole Pina Bausch descrisse la nascita di quei improvvisati movimenti, da sempre protagonisti delle sue energiche e appassionate coreografie.

 

Michela Lucenti, direttrice artistica della Compagnia Balletto Civile, cresciuta con l'insegnamento della carismatica coreografa tedesca, presenterà, al 69° Ciclo di Spettacoli Classici – Conversazioni 2016, due lavori di ispirazione shakespeariana.

In Before Break, tratto da La Tempesta, i suoi “danzattori” si cimenteranno con tutte le contraddizioni che attanagliano l'uomo: Ariel e Calibano si moltiplicheranno, in un susseguirsi di scontri fra le loro diverse e opposte nature. Killing Desdemona sarà, invece, un omaggio alla sposa del Moro di Venezia e a tutte quelle donne in costante lotta con quei sentimenti di violenta sopraffazione, che sembrano governare il mondo di oggi. Uno spettacolo di forte impatto emotivo, in cui le musiche, composte ed eseguite dal vivo dal chitarrista degli Einsturzende Neubauten e degli Automat, Jochen Arbeit, avranno un ruolo essenziale.

 

Recente vincitrice del prestigioso Premio Hystrio “Corpo a Corpo” 2016, la Compagnia Balletto Civile eseguirà questi emozionanti lavori, rispettivamente il 16 e 17 settembre alle ore 20.00, al Teatro Olimpico di Vicenza.

Suggerimenti