Game

Atari celebra i 50 anni con una serie di Nft a sorpresa, svelati nel corso del 2022

Uno dei nomi storici dell’informatica e dei videogame, Atari, lancerà nel corso dell'anno una serie di Nft (gettoni digitali non riproducibili), le famose opere digitali certificate tramite blockchain, in occasione dei 50 anni dalla sua fondazione. A sviluppare i lavori sarà Republic Realm, una delle compagnie più attive nell’ecosistema Nft e nella crescita di elementi per il metaverso. Atari è stata fondata nel 1972 da Nolan Bushnell e Ted Dabney, nell’azienda ha mosso i primi passi nel mondo della tecnologia anche un giovanissimo Steve Jobs. La collezione è definita come "Gft", con la prima lettera che sta per «gift», ossia un regalo. La società ha confermato che ogni token rappresenta uno dei momenti cardine della storia di Atari, per la maggior parte legata allo scenario videoludico. I possessori dei "Gft" potranno competere in gare online su alcuni giochi, con l’opportunità di guadagnare ulteriori premi. Avranno anche accesso ad una stanza speciale sui server della piattaforma Discord, progettata per la comunicazione tra comunità di videogiocatori, dove poter commerciare altri Nft.

«Il marchio Atari è sinonimo di videogiochi e i videogiochi sono la spina dorsale del metaverso. Non c’è modo migliore per commemorare il 50 anniversario che inaugurando una nuova era di innovazione tecnologica, onorando il nome che ha lanciato la moderna industria dei videogiochi», ha detto il Ceo di Atari, Wade Rosen.