Game

Ancestors, è in gioco
l'evoluzione
della specie umana

.
Ancestors, il nuovo gioco di Patrice Désilets
Ancestors, il nuovo gioco di Patrice Désilets

A prima vista potrebbe sembrare un Assassin's Creed con le scimmie, quello che però Ancestors: the Humankind Odyssey nasconde al suo interno è davvero unico

Il nuovo capolavoro uscito pochi giorni fa dallo studio amatoriale Panache Digital Game ha messo alla prova anche i più esperti gamers, quello che il gioco offre è un gioco di sopravvivenza fuori dagli schemi. Attraverso decine di prove e missioni, il giocatore è impegnato nella scalata evolutiva da primate a homo sapiens; la scoperta del fuoco, le prime punte di freccia, la caccia e tantissime prime azioni compiute dai nostri antenati animali saranno il fulcro dell'avventura.

L'intero gioco è stato sviluppato in Unreal Engine, un particolare interessante considerando il poco budget di sviluppo iniziale, ed è disponibile per Pc, Xbox One e PS4.

 

LA STORIA. Quel che viene richiesto al giocatore è semplice per quanto complesso: sopravvivere ed evolversi nella giungla primordiale, arrampicandosi sugli alberi al riparo dalle bestie feroci e scendere per procurarsi cibo. I primati che si utilizzeranno possono scalare rocce e arrampicarsi agilmente sui tronchi, muoversi con le liane più resistenti spostandosi così velocemente da un luogo all'altro.

Ancestors: the Humankind Odyssey non racconta una storia vera e propria, anche se comunque parla della nascita del genere umano, ma si concentra cercando di fare immedesimare il giocatore in una scimmia. E ci riesce egregiamente.

 

IL GAMEPLAY. Il gioco è nelle sue dinamiche più interne che svela la sua bellezza, i comandi, seppur non troppo intuibili di prima mano, permettono tantissime scelte diverse e l'evoluzione della specie viene decisa poco a poco. Per esempio, dopo un feroce combattimento con un enorme cinghiale inferocito, si potrà decidere se sviluppare l'albero dei talenti verso il settore "carnivoro", e di conseguenza sbloccare nuove abilità esclusive.

Tutta la struttura si regge su tante piccole scelte del giocatore prese a seconda del suo intuito e gusto: in alcune situazioni o scenari, sapere nuotare può rivelarsi fondamentale per salvarsi la pelle piuttosto che saper accendere un fuoco e tenere lontano i predatori.

È in questo modo che da primate si scala la catena evolutiva arrivando agli australopitechi antichi fino all'homo sapiens sapiens.

 

Più ore si giocheranno e maggiore sarà l'evoluzione della specie e la tecnologia ad essa correlata.

 

Qualche difetto è presente nell'audio e nel frame rate, nelle versioni per console i fix dovrebbero giungere un prima rispetto alla controparte sul computer.