L'anteprima

Vicenza accoglie il Festival del Futuro: evento streaming

Vicenza per un giorno capitale del futuro: si intitola “L’innovazione, motore della ripresa. Dopo la crisi pandemica: strumenti e obiettivi per competere a lungo termine” l’evento di anteprima del Festival del Futuro 2020, che si terrà oggi, giovedì 22 ottobre, dalle ore 14.30, nella Sala del Ridotto del Teatro Comunale del capoluogo berico.

 

L’appuntamento, che avrebbe dovuto essere aperto al pubblico, cambia formula nel rispetto del nuovo Dpcm del 18 ottobre, che vieta i convegni con la presenza di spettatori in platea per contenere la diffusione del contagio da Covid-19. I relatori dialogheranno sul palco del Ridotto, e la discussione sarà trasmessa in streaming sul sito e sulla pagina Facebook del Giornale di Vicenza e sulla pagina Facebook del Festival del Futuro, permettendo così al pubblico di ascoltarla da remoto. L’evento sarà, inoltre, disponibile sui siti web e sulle pagine Facebook de L’Arena, di Bresciaoggi e di Eccellenze d’impresa.

 

L’evento è un’anteprima della seconda edizione del Festival del Futuro, promosso da Gruppo editoriale Athesis, Eccellenze d’Impresa e Harvard Business Review, in programma dal 19 al 22 novembre a Verona.

 

 

Festival del Futuro a Vicenza: il programma

 

Il programma prevede due panel di discussione e due keynote speech.

 

Dopo i saluti introduttivi, alle 14.30, di Luigi Consiglio, Presidente di Gea ed Eccellenze d’Impresa e co-promotore Festival del Futuro, si comincia con il primo panel, “Innovazione, tecnologia e intelligenza artificiale”, con Alberto Baban, Presidente di VeNetWork, Marino Quaresimin, Docente Direttore del Dipartimento di Tecnica e Gestione dei sistemi industriali Università di Padova, sede di Vicenza, e Norberto Roveri, professore ordinario di Chimica generale all’Università di Bologna e CEO di Bio Eco Active, Chemical Center e Lebsc. A moderare il panel sarà Marino Smiderle, caporedattore Il Giornale di Vicenza.

 

Il primo keynote speech dal titolo “Le prospettive economiche e finanziarie in Italia e nel mondo” sarà tenuto da Emilio Rossi, presidente Econpartners e consulente Oxford Economics.

 

Alle 15.50 si riparte con il secondo panel sul tema “Nuove frontiere del lavoro: cosa cambierà nel mondo post-Covid”. A confronto Arianna Visentini, Presidente e fondatrice Variazioni, Paolo Iacci, Università di Milano, Presidente AIDP Promotion e Presidente ECA, e Filippo Miola, Delegato per innovazione e fabbrica 4.0 Confindustria Vicenza, moderati da Roberta Bassan, redattrice Il Giornale di Vicenza.

 

Alle 16.30 interverrà, sul tema formazione e sviluppo, Mario Carraro, Vice Presidente Confindustria Vicenza e Presidente Fondazione Studi Universitari di Vicenza.

 

Il secondo keynote speech, dal titolo “Il futuro come guida del presente”, sarà tenuto da Roberto Poli, UNESCO Chair in Anticipatory Systems, Professore Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale Università di Trento.

 

L’evento è promosso da Gruppo editoriale Athesis, Eccellenze d’Impresa e Harvard Business Review, con il patrocinio della Commissione Europea e del Comune di Vicenza. Partner istituzionale è Confindustria Vicenza. Main partner: Gruppo Aim, Despar, Unichimica. Supporting partner: Elettrocasa, Gruppo Barchetti, Interplanet, Officina Stellare, Rangers.

Suggerimenti