Nutrizione e demografia al Festival del Futuro

Obesità e fame, il dramma di un mondo che viaggia a due velocità

.
Secondo la Fao, 9 bambini su 10 in Africa e Asia sono malnutriti
Secondo la Fao, 9 bambini su 10 in Africa e Asia sono malnutriti

Conflitti e cambiamento climatico. Due facce, in fondo, della stessa medaglia: l’uomo che fa del male a se stesso e al pianeta che lo ospita. Con un corollario drammatico: sono i due aspetti principali che hanno contribuito, negli ultimi tre anni, alla crescita della fame nel mondo, come certificano i dati Fao. Analisi che non lasciano spazio a dubbi, nella terra si viaggia a due velocità: se da un lato 820 milioni di persone, nel 2018, hanno sofferto la fame non avendo cibo a sufficienza (erano 811 l’anno precedente), dall’altro ci sono 770 milioni di persone – 120 milioni di bambini – che soffrono di obesità.

 

«Il futuro della nutrizione nell’era demografica» sarà l’argomento d’esordio del primo Festival del Futuro, che si terrà a Verona nei padiglioni della Fiera il 16 e 17 novembre. Il «luogo del domani possibile»: così sono pensati i due giorni di confronto e dibattiti. Sul palco, oltre ai due ministri invitati, Teresa Bellanova e Roberto Speranza, titolari rispettivamente dei dicasteri delle Politiche Agricole e della Salute, ci saranno Luigi Consiglio, presidente di Gea, Paola Testori Coggi, già direttore generale Salute e Consumatori, Commissione europea, il parlamentare europeo Paolo De Castro e Gian Luca Rana, ad di Pastificio Rana (azienda che sostiene la realizzazione di questa sessione).

 

Promotori del festival sono il Gruppo editoriale Athesis, Harvard Business Review Italia, la rivista di management per eccellenza in Italia che con il progetto pluriennale “Macrotrend” ha ispirato il FDF, e la piattaforma di studio e divulgazione scientifica Eccellenze d’Impresa.

 

Ma come si stanno evolvendo i trend nutrizionali? «In Africa la situazione è estremamente allarmante perché ha i più alti tassi di fame nel mondo – spiega il rapporto Fao – che continuano ad aumentare lentamente ma costantemente in quasi tutte le sotto-regioni e in particolare in Africa orientale, dove quasi un terzo della popolazione (30,8%) è denutrita». Non solo. «Il maggior numero di persone denutrite (oltre 500 milioni) – continua il documento – vive in Asia, per lo più in Asia meridionale. Insieme, Africa e Asia detengono la quota maggiore di tutte le forme di malnutrizione nel mondo, pari a oltre nove bambini rachitici su dieci e oltre nove bambini deperiti su dieci».