Iscrizioni gratuite
sul sito internet
festivaldelfuturo.eu

La copertina del secondo inserto
La copertina del secondo inserto

Nei due giorni di Festival del Futuro saranno di scena temi e protagonisti delle sfide che cittadini, famiglie, aziende e società dovranno affrontare nei prossimi anni. Otto sessioni e tre focus nella due giorni: programmi dettagliati e iscrizioni a titolo gratuito su www.festivaldelfuturo.eu. Il sabato 16 novembre alle 10 prima sessione su «Il futuro della nutrizione nell'era dell'esplosione demografica», in collaborazione con Mipaaf e Ministero della Salute e con il sostegno di Pastificio Rana. Alle 11, seconda sessione su «La sfida planetaria: clima, ambiente, energia, migrazioni, risorse», in collaborazione con Asvis e con il sostegno del Gruppo Calzedonia. Si riprende alle 14 con la terza sessione «L'evoluzione del rapporto fra uomo e macchine intelligenti tra promesse e minacce», in collaborazione con Istituto Italiano di Tecnologia. Alle 15.45 è previsto un focus su «Il futuro del digitale e l’Italia» con Luca Attias, commissario straordinario per l’Agenda digitale della presidenza del Consiglio dei ministri. La quarta sessione dalle 16, è «La rivoluzione tecnologico-digitale: implicazioni per il mondo del lavoro», in collaborazione con il Politecnico di Milano. Alle 17.50 conclude la giornata il focus «Il futuro della ricerca medica” con Francesca Pasinelli, direttore generale di Telethon. Domenica 17 novembre la sessione d’apertura dalle 9 si intitola «Vivere più sani e più a lungo: sfide e promesse per il prossimo decennio», in collaborazione con Università di Verona. Seguirà alle 10.50 il focus «Medicina moderna: la Radioterapia, cura non invasiva dei tumori che aumenta la sopravvivenza e la qualità della vita» condotto da Filippo Alongi, direttore del dipartimento Radioterapia oncologica avanzata all’Ospedale Sacro Cuore di Verona. La seconda sessione, alle 11.30 in collaborazione con il Politecnico di Torino, è «Il governo della digitalizzazione e il ruolo dell’università». Dalla leggerezza del digitale agli impegnativi temi dell’economia: «Tra stagnazione secolare e ottimismo tecnologico: quale futuro per economia e finanza nel XXI secolo» è la terza sessione con inizio alle 14, in collaborazione con Università Bocconi e Oxford Economics: Quarta e ultima sessione, in collaborazione con il Festival della Scienza, alle 16: «Orizzonti della scienza: le conquiste più recenti e quelle dei prossimi 20 anni».