Francia: «Superato il picco, abbiamo ripreso il controllo dell'epidemia»

Il ministro alla salute francese, Olivier Vèran
Il ministro alla salute francese, Olivier Vèran
Il ministro alla salute francese, Olivier Vèran
Il ministro alla salute francese, Olivier Vèran

La diminuzione del numero di nuovi casi di Covid-19 e il calo del tasso di incidenza portano a «credere che abbiamo superato il picco dell’epidemia» in Francia: lo ha detto per la prima volta dall’inizio della seconda ondata il ministro francese della Salute, Olivier Vèran, affermando in un’intervista a un gruppo di giornali regionali francesi: «Abbiamo ripreso il controllo sull’epidemia».

 

«Grazie al lockdown, come nel mese di marzo - ha detto Vèran -, il virus comincia a circolare meno da 10 giorni consecutivi, il numero dei nuovi casi di Covid-19 diminuisce, il tasso di positività dei test e il tasso di incidenza calano. Tutto - ha aggiunto il ministro - porta dunque a credere che abbiamo superato un picco epidemico».

 

«Riprendiamo il controllo sull’epidemia - ha continuato Vèran - ma non abbiamo ancora battuto il virus. Chiaramente, è troppo presto per gridare vittoria e rilassarci nel nostro sforzo». Se il numero di casi positivi complessivi è ormai alle soglie dei 2 milioni, il numero di ingressi nei reparti di cure intensive o in rianimazione ha toccato ieri quota 270 in 24 ore, il livello più basso da 3 settimane.

 

Vèran ha aggiunto di «credere molto nei test antigenici» per il «tempo prezioso» guadagnato nell’individuare persone positive e nella capacità di testare della Francia.

Tutte le sessioni