A Obereggen

La caccia alle uova di Pasqua? Sulle piste da sci

Gran finale di stagione ad Obereggen, cuore del comprensorio dolomitico del Latemar con le consorelle trentino Pampeago e Predazzo, ad appena venti minuti da Bolzano. Come vuole la tradizione nello Ski Center Latemar, domenica 17 aprile giorno di Pasqua, gli ospiti saranno intrattenuti da piacevoli e golose sorprese. Ritorneranno sulle piste, per la gioia degli appassionati, piccini ed adulti, i simpatici conigli. Ma cosa succederà? I conigli, una volta bloccati sui 49 chilometri di piste del comprensorio, regaleranno ai fortunati bambini, e non, uova di cioccolato. La caccia sarà realizzata all’ombra del maestoso massiccio del Latemar, montagna dichiarata dall’Unesco tra le più belle del Mondo. La stagione invernale, che si concluderà lunedì 18 aprile giorno di Pasquetta, è quella della ripartenza dopo la chiusura forzata a causa della pandemia dovuta al Covid-19. Lo Ski Center Latemar ha presentato una novità, il Latemar Sixpack ovvero gli addominali del Latemar: dall'Alto Adige al Trentino e viceversa rigorosamente con sci o snowboard senza mai sganciarli. A Predazzo, che ha concluso la stagione il 3 aprile, ecco le piste Torre di Pisa (massima pendenza dello Ski Center Latemar, 60 per cento ed un dislivello totale di 459 metri, 1550 metri di lunghezza) e Cinque Nazioni; a Pampeago l'Agnello (2550 metri di lunghezza con una variante mozzafiato ed un dislivello di 420 metri) e la Pala di Santa (a 2400 metri d’altitudine, pendenza 58 per cento); infine Obereggen con la Maierl, pista dal 2016 ospita lo slalom di Coppa Europa: una "nera" per eccellenza (pendenza massima: 55 per cento, dislivello 433 metri, lunghezza 1640 metri) e sua maestà l'Oberholz, la prima pista dell’impianto sciistico, culla per 32 edizioni della più antica gara di Coppa Europa. Il suo biglietto da visita è inimitabile: lunghezza di ben 2 chilometri e 750 metri, oltre 500 metri di dislivello.