I premi della Guida

La migliore pizzeria è "In Vito" di Marostica

In primo piano Fabrizio Basso titolare Rossi Catering, a sinistra Vito e Laura Cattoggio, a destra Elena Toniolo
In primo piano Fabrizio Basso titolare Rossi Catering, a sinistra Vito e Laura Cattoggio, a destra Elena Toniolo
In primo piano Fabrizio Basso titolare Rossi Catering, a sinistra Vito e Laura Cattoggio, a destra Elena Toniolo
In primo piano Fabrizio Basso titolare Rossi Catering, a sinistra Vito e Laura Cattoggio, a destra Elena Toniolo

Una pizza gourmet preparata solo con farine macinate e pietra e ingredienti stagionali del territorio. È quella proposta alla pizzeria "In Vito" di Marostica da Vito Catoggio, premiato ieri come "Miglior pizzaiolo 2022" della "Guida al mangiare e bere bene a Vicenza e in Veneto" del Giornale di Vicenza, curata dal giornalista e gastronomo Alberto Tonello. Dopo aver lavorato in locali storici di Vicenza fin dagli Anni '70, Catoggio ha aperto, 18 anni fa, a Nove, la pizzeria da asporto "Take Away Da Vito", oggi gestita dalla moglie Cristina Bernardi e dal genero Emanuele Berton.
La nuova sfida, lanciata due anni fa da Catoggio con la figlia Laura, è quella di "In Vito", pizzeria in via Campo Sportivo a Marostica. «Lavoriamo in base agli ingredienti di stagione - spiega Catoggio -. In questo periodo abbiamo il radicchio tardivo, il tartufo, il broccolo fiolaro. Tra due mesi si cambia, con gli asparagi freschi e altri prodotti». Anche gli elementi per la preparazione della base sono rigorosamente autoctoni. «La farina arriva dal mulino "Terre Vive" di Rossano Veneto, i formaggi dalla latteria "San Michele" di Bassano, utilizziamo i salumi di Brunello, sempre da Bassano - continua il pizzaiolo - Lavoriamo solo con farine macinate a pietra e con la biga, con l'impasto lasciato a riposare per 18 ore a 18 gradi». Non mancano prodotti tipici provenienti da altre terre, come l'origano, che arriva direttamente dalla Basilicata, terra d'origine del pizzaiolo.
Vito Catoggio è stato premiato da Fabrizio Basso, titolare di Rossi Catering, una realtà di primo piano nel Vicentino che lavora da sempre per l'eccellenza al fianco di ristoranti, pizzerie e bar, selezionando le migliori materie prime, i migliori vini e le birre artiginali più pregiate. «Unire in questa iniziativa Rossi Catering e la pizzeria In Vito significa rispondere alle esigenze che stanno emergendo dai consumatori - spiega Basso - Gli ultimi periodi che abbiamo vissuto hanno fatto aumentare la consapevolezza delle cose buone e delle cose belle e noi operatori del settore dobbiamo sempre più far emergere i prodotti che più sono consoni a dare a chi opera nei locali la materia prima per fare contenti i clienti. C'è una maggiore ricerca nella qualità della materia prima e nella sua provenienza: noi abbiamo declinato questa tendenza con i prodotti a km zero». Su questa lunghezza d'onda l'accordo di Rossi Catering con la filiera di qualità del suino "Amore Veneto"..

Matteo Carollo