I premi della Guida

Il migliore aperitivo è al Danieli di Bassano

Da sinistra Leone Miotti, Marco Schiavo con la targa e Edoardo Miotti del Caffè Danieli
Da sinistra Leone Miotti, Marco Schiavo con la targa e Edoardo Miotti del Caffè Danieli
Da sinistra Leone Miotti, Marco Schiavo con la targa e Edoardo Miotti del Caffè Danieli
Da sinistra Leone Miotti, Marco Schiavo con la targa e Edoardo Miotti del Caffè Danieli

L'eccellenza nella distillazione premia il miglior bar da aperitivo. Accade al "Danieli" di Bassano, i cui titolari, Leone ed Edoardo Miotti, eredi di una storica famiglia di barman hanno ricevuto ieri la targa che la Guida al mangiare e bere bene a Vicenza e in Veneto, del GdV, assegna al miglior rappresentante di ogni categoria. Per il 2022, il premio al locale da aperitivi si è diretto a casa Miotti. A consegnarlo, Marco Schiavo, altro erede di un'attività storica come la distilleria che porta il nome di famiglia e che da Costabissara ha diffuso i propri prodotti in ogni angolo del mondo.

«È un onore ricevere il riconoscimento - commentano i fratelli - Lo consideriamo un premio all'impegno che caratterizza la nostra famiglia da quando i nonni, Leone e Teresa, inaugurarono il Danieli 60 anni fa, ma anche un gesto di buon augurio in vista della prossima apertura di una pizzeria in piazzotto Montevecchio». In questo modo, a breve, i Miotti metteranno la firma sulle tre piazze di Bassano: piazza Garibaldi col Danieli, piazza Libertà con il Leon Bar che in febbraio compie 20 anni, piazzotto Montevecchio con il locale che verrà. Il tutto nel segno del "Leone" che porta il nome del nonno e per i bassanesi è sinonimo di qualità. Per premiare una storia che continua a dare frutti, ci voleva un nome gagliardo, anzi "Gajàrdo", come il bitter firmato Schiavo certificato migliore del mondo da una giuria riunita a Londra. «È una rilettura del bitter - spiega Marco Schiavo - nel quale abbiamo intrecciato i sapori di 18 essenze naturali. In Europa e negli Usa piace sempre di più e sta rivoluzionando il ruolo dei distillati nei cocktail».