FIERE

Hospitality promossa. Evento internazionale

Hospitality, Il Salone dell’Accoglienza, la più completa fiera italiana dedicata al settore Ho.Re.Ca., a cui partecipano molti imprenditori vicentini del settore, ha ottenuto la certificazione di manifestazione internazionale. L’attestazione di manifestazione internazionale, rilasciata dalla Provincia Autonoma di Trento, è stata assegnata da ISFCERT-Istituto Certificazione Dati Statistici Fieristici, riconosciuto da Accredia, dopo gli audit e una attenta analisi dei dati di espositori e visitatori. «Siamo molto orgogliosi di questo riconoscimento, frutto di un lavoro costante e di investimenti che come Riva del Garda Fierecongressi abbiamo sostenuto negli anni. Oltre a rappresentare una garanzia di qualità e affidabilità, grazie alla certificazione potremmo dare un ulteriore impulso alle attività di incoming, potenziando la presenza di buyer esteri provenienti da più Paesi, oltre a proseguire nello sviluppo di nuovi e ambiziosi progetti - ha commentato Alessandra Albarelli, direttrice generale di Riva del Garda Fierecongressi - La certificazione non è infatti solo un traguardo importante ma un nuovo punto di partenza strategico che ci consentirà di dare una maggiore visibilità a Hospitality, grazie all’inserimento nel calendario degli appuntamenti fieristici internazionali e all’accesso ai fondi dedicati messi a disposizione dal Ministero degli Affari Esteri e da Agenzia ICE, sia a livello promozionale che con programmi a favore degli operatori stranieri». La certificazione rappresenta un’opportunità anche per gli espositori che potranno richiedere contributi per la loro partecipazione a Hospitality, grazie al nuovo status di fiera internazionale in Italia. Hospitality 2022 si è conclusa con soddisfazione sia da parte degli espositori che dei visitatori che hanno apprezzato in particolare la qualità dei contenuti, le opportunità formative e di networking. «Nell’ultima edizione abbiamo implementato una serie di attività di internazionalizzazione, concentrandoci in particolare su un progetto di incoming di delegazioni provenienti da Paesi come Germania, Ungheria, Svizzera, Belgio, Malta, Grecia, Croazia e Uzbekistan. Grazie alla certificazione potremo ampliare la platea di operatori esteri per offrire maggiori opportunità di business e di networking ai nostri espositori. Inoltre abbiamo avviato una partnership con la Fiera di Valladolid per un progetto dedicato alla mixology e, sempre in un’ottica di crescita, stiamo lavorando per creare nuove sinergie e collaborazioni con altre fiere estere”, ha concluso Giovanna Voltolini, exhibition manager di Hospitality. La prossima edizione sarà in programma dal 6 al 9 febbraio 2023.

Alberto Tonello