Wine & Food

Festa del bacalà di Sandrigo: le novità e i sapori dell' edizione 2021 della kermesse

Un'edizione passata della Festa del Bacalà di Sandrigo (Foto Archivio)
Un'edizione passata della Festa del Bacalà di Sandrigo (Foto Archivio)
Un'edizione passata della Festa del Bacalà di Sandrigo (Foto Archivio)
Un'edizione passata della Festa del Bacalà di Sandrigo (Foto Archivio)

Dall’8 al 20 settembre, la 34a edizione della Festa del Bacalà alla vicentina torna a Sandrigo, con degustazioni di bacalà e polenta, attività culturali, spettacoli e il tradizionale appuntamento con Bacco&Bacalà. In paese le strade si tingeranno di rosso, blu e bianco, i colori della bandiera norvegese: quest’anno ricorrono, infatti, le Giornate Italo-Norvegesi, a testimonianza del gemellaggio con l’isola di Røst, dove Pietro Querini naufragò nel 1432. Una delegazione norvegese farà visita ai gemelli di Sandrigo in occasione della cerimonia d’investitura dei nuovi confratelli, prevista per domenica 19 settembre, che si terrà a porte chiuse causa Covid.

 

PIATTI GOURMET E VINI ABBINATI - Tra le interpretazioni degli chef ci saranno le lasagnette gratinate al bacalà, i bigoli al torcio, il risotto, gli gnocchi di patate e le mezzelune ripiene di bacalà mantecato. In accompagnamento alle portate, i vini delle aziende Beato Bartolomeo da Breganze e IoMazzucato, partner dell’iniziativa. 

 

BACCO&BACALÀ - Appuntamento di rito è invece Bacco&Bacalà, 7a edizione del banco d’assaggio enologico che ospita i prodotti delle aziende vinicole del territorio. L’evento, organizzato in collaborazione con AIS Veneto, accoglierà il pubblico domenica 12 settembre nel parco dell’elegante Villa Mascotto di Ancignano, frazione di Sandrigo.

 

GLI EVENTI NEI WEEKEND - L’importante novità della 34a edizione della Festa consiste nei Week end all’insegna del bacalà: nei fine settimana di settembre e ottobre, infatti, saranno organizzate passeggiate, tour in bicicletta ed escursioni in kayak lungo l’Astico, alla scoperta delle flora e della fauna locale. Le visite di ville, oratori e borghi si alterneranno a esperienze enogastronomiche nei ristoranti e nelle cantine partner dell’iniziativa (programma completo, info e prenotazioni sul sito www.festadelbaccala.com)


SPETTACOLI MUSICALI - Nel fine settimana spazio alla musica dal vivo in Piazza Garibaldi: venerdì 10 settembre si esibirà la Heart Elisa Tribute Band, sabato 11 sarà la volta degli Acoustic Mood, venerdì 17 suoneranno i 9.0 Unplugged, mentre sabato 18 settembre salirà sul palco il gruppo Acoustic Show.

Il programma della Festa del Bacalà si completa con il mercatino di prodotti artigiani, la mostra in Oratorio, spettacoli e delizie culinarie pensate per i più piccoli.


PRO SANDRIGO - «L’ostinazione e il coraggio che lo scorso anno ci hanno permesso di organizzare l’edizione più complessa della storia della Festa, con risultati comunque eccellenti - afferma Antonio Chemello, Presidente della Pro Sandrigo - ci hanno riempito di fiducia per il 2021. Abbiamo curato ogni dettaglio tecnico, ampliato il numero e la qualità degli appuntamenti per questa edizione perché crediamo nelle relazioni tra persone e territorio. Il periodo difficile che abbiamo passato e che continuiamo a vivere ha evidenziato ancor di più l’importanza sociale di iniziative come la nostra. Inoltre manifestazioni come la Festa del Bacalà attirano un pubblico che proviene soprattutto da fuori regione, un importante valore aggiunto per la promozione del nostro territorio».


GREEN PASS E PUNTO TAMPONI RAPIDI - La Pro Loco Sandrigo, con il patrocinio del Comune di Sandrigo, ha pianificato la kermesse al fine di garantire lo svolgimento in sicurezza dell’intera manifestazione. Come stabilito dal DPCM del 23 luglio 2021, sarà possibile accedere allo stand gastronomico e agli spettacoli tramite esibizione e controllo del Green pass. Un punto tamponi rapidi sarà attivo fuori dalle tensostrutture per consentire, a chi ne fosse sprovvisto, di accedere ugualmente alla Festa. Per tutelare al massimo la sicurezza dei visitatori, la Pro Sandrigo ha disposto inoltre che tutto lo staff e i volontari che prestano servizio all’interno della struttura siano in possesso del certificato verde.