Il 5 novembre

Festa a Villa delle Oche, l'enoteca Venti10 celebra a champagne, pizze e gelati gourmet

Vini secondo natura. Una fiera, anzi una vetrina, una mostra-mercato o meglio un defilè di nettare senza conservanti e quando viene stappato dalla bottiglia è come aprisse il cuore. O forse tutte queste cose. Sì, perché la giornata che Venti 10, il locale di Trissino luogo di rendez-vous del bere sano e consapevole, mette in scena, per celebrare i 10 anni di attività, questo sabato, 5 novembre, dalle 10 alle 18, in Villa delle Oche a Castelgomberto, non è solo la prima fiera di vini méthode nature con certificazione biologica e biodinamica che un privato propone ad un pubblico gourmet, ma è qualcosa di più.

Vini di nicchia francesi

Con un abbinamento prestigioso. La Francia presenta vini di nicchia delle celebri regioni transalpine del terroir, del domaine, dei vitigni, Alsazia, Borgogna, Champagne, Jura, con 9 produttori che si portano addosso storie di secoli, lavoro di generazioni, fedeltà mai venuta meno alla cultura di vignaioli. I nomi ? Brand&Fils, Jean Claude Buecher, Pierre De Vigne, Chapuis & Chapuis, Bonnet-Ponson, Olivier Horiot, Jean Laurent, Christophe Mignon, Domaine des Marnes Blanches. E l'Italia non è da meno con una nazionale che esibisce gusti e sapori di zone del BelPaese baciate dagli dei. Per i vini ci sono Franciacorta e Cilento, e due aziende-gioiello, La Costa di Omè nel dolce paesaggio del Lago d'Iseo e Cinzia Maucione alle pendici dei Monti Alburni nel cuore del fiabesco Vallo di Diano, entrambi in territori dove il sole incorona il paesaggio tutto l'anno e il clima è una magia.

La birra Zago e la pizza di Calaon e il gelato Biplano

La birra, poi, è quella di Zago da Prata di Pordenone, e anche qui, etichetta non convenzionale e un produttore che vive di passione. L'olio extra vergine di oliva di categoria superiore arriva dal Gargano, altra terra nobilissima, ed è dell'azienda agricola Pizzarelli. Poi la pizza, simbolo tricolore, del padovano Gianni Calaon, vincitore di 4 titoli mondiali, che ha dedicato la vita a studiare l'antica arte di un piatto che, per lui, contiene il segreto della felicità. Infine, una firma locale, ed è Il Biplano di Castelgomberto, il gelato che nasce nel segno della tradizione dei vecchi gelatieri.Insomma da degustare 45 prodotti tra filosofia-bio ed eccellenze. L'ideatore della giornata è Maurizio Battistin, fondatore e titolare di Venti 10, il nome dall'anno di inizio, "Titta" per gli amici, quindi per tutti - come dice lui -, uno che dietro l'entusiasmo giovanile nasconde fatiche e sacrifici, e che a un certo punto della vita seguendo la vocazione di scopritore di vini si è messo sulle tracce, in particolare in Francia, dove si reca una volta al mese, delle produzioni naturali come patrimonio da non disperdere, diventandone ambasciatore, importatore, distributore in Veneto, Lombardia, e altre regioni. Da qui un'esperienza non comune come specialista di champagne e non solo, e anche il rapporto non commerciale ma maieutico con il cliente che ama condurre alla conoscenza di ciò che beve. Esperto di vini e... amico

Franco Pepe