Spagna, centinaia di uccellini al suolo stremati dal caldo

Centinaia di piccoli esemplari di rondone (Apus Apus), una specie volatile protetta, ritrovati a terra, stremati dal caldo o a volte già morti, per le strade di Siviglia e Cordoba: è la situazione registrata negli ultimi giorni da associazioni animaliste e abitanti delle due città del sud della Spagna, immersa in un’intensa e inusuale ondata di calore. Lo riportano diversi media iberici. Come segnala ad esempio El Pais, tale circostanza sta facendo sì che personale e volontari del Centro per il Recupero di Specie Minacciate, creato proprio per tutelare animali a rischio, sono travolti dalla quantità di lavoro necessario per prestare assistenza a questi uccellini in difficoltà. Il rondone, infatti, tende a costruire il proprio nido in cavità esistenti tra edifici, punti che si scaldano fino a diventare inabitabili in queste giornate in cui le massime possono superare i 40 gradi. Motivo per cui i piccoli cercano di sfuggire a tale situazione e finiscono per cadere dai nidi. Il lavoro di associazioni come Ecourbe o SosVencejos consiste in particolare nel cercare di evitare la morte degli uccellini e permettere loro di riprendersi.