Amici di Noè

Clover, la gattina investita riconosciuta dalla proprietaria. Le cure con parte degli aiuti raccolti dall'Enpa

Aggiornamento martedì 26 aprile 

LA GATTINA RICONOSCIUTA DALLA PROPRIETARIA. Clover, in realtà è Tigre e ha una famiglia. Grazie agli appelli l'Enpa per la gattina investita a Piovene Rocchette, pubblicato ieri anche sul GdV, oggi la proprietaria l'ha riconosciuta. «La cosa ci ha fatto un gran piacere per Clover, ma ci ha un po' spiazzato perché, oltre ad avere già raccolto alcune offerte ieri, avevamo appena lanciato nuovi appelli anche oggi per raccogliere fondi per il suo intervento molto costoso - scrive l'Enpa Thieme-Schio in una nota -. Avvertiamo, quindi, la responsabilità di avere raccolto dei fondi per una destinazione che adesso cambia, almeno in parte, perché vista l'onerosità dell'intervento contribuiremo comunque a coprire parzialmente le spese per curare Clover, vista correttezza della proprietaria e l'impegno economico. Inoltre, ci sono sempre animali bisognosi di cure».

Quindi per prima cosa: la raccolta di fondi per Clover è chiusa. «Per chi ha donato per Clover e desidera che l'offerta gli venga riaccreditata, lo comprendiamo e non c'è nessun problema, basta che mandi un'email a tesoriere@enpathiene.org indicando nome e cognome, importo donato, data e modalità utilizzata (PayPal, Satispay, Bonifico) e numero di telefono. Il nostro tesoriere provvederà a contattarvi per il riaccredito» scrive Enpa. «Chi invece desidera che l'offerta fatta per Clover venga comunque utilizzata da Enpa Thiene-Schio per la cura di altri animali bisognosi non serve che faccia nulla: utilizzaremo le vostre offrete per aiutare un animale sfortunato, come facciamo sempre».

Domani ci sarà comunque l'intervento fissato per salvare la gatta Tigre-Clover ed Enpa terrà terremo aggiornati i suoi benefattori e sostenitori del micio su costi e soprattutto riuscita.
«Probabilmente la volontaria che si sta occupando ora di Clover, seguirà la convalescenza perché sarà molto delicata e serve esperienza.  Grazie a tutti per il vostro grande sostegno» conclude Enpa.

 

LA STORIA DI CLOVER. La storia di Clover, la gattina trovata investita a Piovene Rocchette, in via Levà, sta muovendo una catena di solidarietà sui social. Soccorsa dal servizio veterinario Ulss e portata in una clinica convenzionata ha visto scendere in campo in suo aiuto l'Enpa di Thiene-Schio. La gatta ha un problema alla vescica e va aiutata manualmente più volte al giorno: si offre così una volontaria dell'ente che però scopre che Clover (il suo nome in inglese significa trifoglio) necessita di un intervento alla colonna vertebrale oltre a varie medicazioni alle zampe. Purtroppo nessuno può pagare per salvare la gatta. I costi sono davvero alti: 2.000, 2.500 euro. Ma Enpa non ci pensa un minuto ed ha lanciato una sottoscrizione: «Ognuno di noi, farebbe un piccolo grande sacrificio per il proprio animale. Clover non ha nessuno. Solo noi. Dobbiamo aiutarla» scrive l'associazione che protegge gli animali. E così non solo Enpa Thiene-Schio ha deciso di devolvere, per curare la gatta, tutto quello che raccoglierà oggi, 25 aprile, alla festa Granpasso Dogfest di Velo d' Astico. «Ma non basterà - aggiungono le volontarie -. Per affrontare una simile spesa abbiamo bisogno di voi. Chiediamo, a chi  può, un piccolo aiuto per Clover. Noi non la abbandoneremo». E chissà che quel nome al quale manca una sola foglia per trasformarsi in un quadrifoglio della fortuna sia di buon auspicio. Per aiutare l'Enpa in questa nuova missione si possono fare piccole donazioni tramite bonifico bancario: IBAN  IT51E0521660790000000000822 intestato a Enpa Thiene con causale “Donazione per Clover"; di persona alla sede di Zané in piazza Aldo Moro 4 (il venerdì dalle 18,30 alle 19.30) con paypal: https://www.paypal.me/enpathiene o con Satispay: https://tag.satispay.com/EnpaThiene «L'intervento per salvare Clover sarebbe già fissato, speriamo di farcela - aggiungono i volontari Enpa -. Forza piccola, tieni duro».