<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=336576148106696&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Amici di Noè

Amarena, il Comune di Villalago si costituirà parte civile

Il 17 luglio il Consiglio aveva dato cittadinanza onoraria all'orsa

«Siamo pronti a costituirci parte civile appena sarà avviato il processo a carico del responsabile». Lo ha dichiarato all'ANSA il sindaco di Villalago (L'Aquila) Fernando Gatta a proposito dell'uccisione dell'orsa Amarena, simbolo dell'Abruzzo e cittadina onoraria del borgo lacustre.

«È intenzione di questa amministrazione comunale procedere con la costituzione di parte civile unitamente alla Regione Abruzzo e agli altri enti e associazioni. Per noi è un dovere, dal momento che l'orsa Amarena è stata adottata dalla comunità di Villalago che, negli anni, ha dato prova di accoglienza e integrazione».

Lo scorso 17 luglio il Consiglio comunale di Villalago aveva deliberato all'unanimità di concedere la cittadinanza onoraria all'orso bruno marsicano Amarena poiché «simbolo dell'unicità del nostro Abruzzo nel mondo, simbolo di biodiversità e manifestazione del creato, simbolo della natura e della possibilità che la medesima possa essere casa comune nei diversi habitat, patrimonio indiscusso dell'umanità e bene collettivo da tutelare». 

Suggerimenti