A Ostia e a Trapani

Tragedia sfiorata: doppio salvataggio dei cani bagnino, tra cui tre bimbi

.
I cani bagnino sulla spiaggia di Alcamo (foto Facebook SICS Scuola Italiana Cani Salvataggio-Tirreno)
I cani bagnino sulla spiaggia di Alcamo (foto Facebook SICS Scuola Italiana Cani Salvataggio-Tirreno)

L’intervento delle Unità Cinofile della Scuola Italiana Cani Salvataggio ha evitato che una domenica di svago si trasformasse in tragedia, a Ostia e in provincia di Trapani.

 

Domenica pomeriggio sulla spiaggia di Ostia Ponente una decina di persone - due adulti e alcuni adolescenti tra i 14 e i 17 anni - si è avventurato oltre gli scogli. A 40 metri dalla riva la brutta sorpresa: una corrente molto forte che porta al largo. I ragazzi si rendono conto di non riuscire a rientrare. È una ragazzina di 14 anni a trovarsi più in difficoltà. A portarla in salvo è Eros, un labrador di due anni. Dopo il primo intervento Eros si rilancia in acqua, e insieme a Mira, una labrador femmina di tre anni e mezzo, raggiungono un adulto e un ragazzino ormai allo stremo delle forze e li trainano fino agli scogli. A soccorrerli per riportarli a terra arriva poi il pattino del bagnino.

 

Ad Alcamo Marina, in provincia di Trapani, i cani hanno portato in salvo tre bambini di 7, 8 e 10 anni che si erano avventurati al largo con il mare agitato. Ad un tratto, una delle due bambine, a circa 60 metri dalla riva, viene sovrastata da un'onda e scompare per qualche istante tra la schiuma. Gli eroi in questo caso sono quattro maschi di labrador: Nerone e Theo di 6 anni, Barry di 3 anni e Toffee di 2. Per le Unità Cinofile Sics di Alcamo Marina si tratta del terzo soccorso di rilievo dall’inizio della stagione.