Amici di Noè

Branco di elefanti crea scompiglio in Cina: i pachidermi scortati dalla polizia nelle città

Il branco di elefanti asiatici selvatici che sta vagabondando per le città della provincia dello Yunnan, in Cina, e che ha catturato l’attenzione global dei media, ora sta indugiando nella borgata Shijie nella città di Yuxi. Lo hanno reso le autorità locali. Un elefante maschio, che si è sganciato dal branco sette giorni fa, adesso è a circa 14,3 km di distanza, nel distretto Jinning di Kunming.

La mandria ha percorso circa 500 km dalla loro foresta nella prefettura autonoma di Xishuangbanna. Per oltre un mese, le autorità cinesi hanno inviato la polizia per scortare gli elefanti, evacuare le strade per facilitarne il loro passaggio e utilizzato il cibo per distrarli dall'entrare in aree densamente popolate.

 

La foto aerea scattata il 12 giugno mostra il branco di elefanti che si riposano nella cittadina di Shijie
La foto aerea scattata il 12 giugno mostra il branco di elefanti che si riposano nella cittadina di Shijie

 

Secondo il quartier generale incaricato di monitorare la migrazione dei pachidermi, tutti gli esemplari sono in salute. Le piogge continue, tuttavia, stanno complicando gli sforzi di monitorare gli elefanti e prendere le relative precauzioni di sicurezza. Le autorità cinesi hanno inviato personale di emergenza, veicoli e droni per facilitarne l’evacuazione e proteggere i residenti locali, pur garantendo la sicurezza dei pachidermi. E ieri gli addetti ai lavori hanno dato da mangiare due tonnellate di cibo agli animali.

Gli elefanti asiatici sono sotto la protezione statale di livello A in Cina, dove si trovano principalmente nello Yunnan. Grazie a maggiori sforzi di protezione, la popolazione di elefanti selvatici nella provincia è cresciuta fino a circa 300, rispetto ai 193 degli anni '80.