Amici di Noè

Anas e Lega del cane insieme contro l'abbandono degli animali

.
Il poster della campagna per la lotta contro l’abbandono degli animali.
Il poster della campagna per la lotta contro l’abbandono degli animali.

Anas e Lega nazionale del cane ancora insieme contro l’abbandono degli animali. Nel caso in cui si incontri un animale abbandonato, bisogna cercare di metterlo in sicurezza e chiamare il numero verde ProntoAnas 800841148 e le forze dell’ordine. Le segnalazioni permettono ai cantonieri Anas di salvare decine di cani in pericolo di vita ogni giorno.

 

L’abbandono di animali e il randagismo, oltre a essere fenomeni drammatici per la vita dei nostri amici a 4 zampe, sono anche un concreto pericolo per gli utenti delle strade. Ogni anno, in Italia, si registrano migliaia di incidenti stradali - anche mortali - causati da animali vaganti e randagi quindi chi abbandona un animale in strada non commette solo un reato punibile con l’arresto fino a un anno, ma potrebbe rendersi responsabile di un omicidio colposo.
 

Anas gestisce circa 30mila km di rete stradale e autostradale di interesse nazionale e i suoi cantonieri salvano ogni giorno moltissimi cani che ancora vengono abbandonati lungo le strade italiane, assicurando la sicurezza loro e degli automobilisti.

 

La Lega del cane Animal Protection e Anas ripropongono quindi la campagna #AMAMIeBASTA per la lotta contro l’abbandono degli animali domestici. L’intento è di scoraggiare i proprietari di animali domestici ad abbandonarli prima delle partenze per le vacanze estive.

I dati rilevati dal Ministero della Salute evidenziano che in molte regioni, soprattutto del Sud, il randagismo ha raggiunto livelli drammatici ed è spesso fuori controllo. I cani abbandonati continuano ad alimentare la popolazione vagante e soprattutto i cuccioli che non muoiono di stenti, una volta adulti, rappresentano un ulteriore serbatoio di randagi.