Amici di Noè

Muore in casa, il suo cane lo veglia per 8 giorni

.
Il cane che ha vegliato il proprietario preso in cura dall'Asl
Il cane che ha vegliato il proprietario preso in cura dall'Asl
Il cane che ha vegliato il proprietario preso in cura dall'Asl
Il cane che ha vegliato il proprietario preso in cura dall'Asl

«Il cane è il migliore amico dell’uomo». Un concetto che non c’è bisogno di ricordare per chi ha la fortuna di comprendere il profondo legame che si può instaurare con il proprio quattrozampe. E l’ennesima dimostrazione arriva da Taranto dove un cane, un incrocio di pastore tedesco, non ha abbandonato il suo umano neppure nell'atto tragico della morte.

Lui, il suo padrone, era morto da 8 giorni ma nessuno lo sapeva. A vegliare su di lui solo l'amico fedele, senza cibo e acqua, il cane che non si è allontanato nemmeno all'arrivo dei soccorritori.

 

Il corpo senza vita dell'uomo di 70 anni, che viveva solo in un appartamento a Taranto, è stato trovato dai vigili del fuoco, allertati dai vicini di casa. L'uomo era disteso per terra vicino al letto, con accanto il suo cane. Che lo ha protetto. 

Nessun segno di violenza è stato rilevato dal medico legale. Il cane è stato preso in consegna dai veterinari dell'Asl.

Suggerimenti