trasporti

Vicenza: cresce il trasposto pubblico locale

By Athesis Studio

La prestigiosa indagine de Il Sole 24 sulla qualità di vita nei capoluoghi pone Vicenza al 4° posto in Italia per l’offerta del trasporto pubblico locale

L’offerta del trasporto pubblico locale a Vicenza è tra le più ampie d’Italia: a certificarlo è la prestigiosa classifica de Il Sole 24 Ore sulla qualità di vita nelle città capoluogo, che nell’edizione 2022 pone Vicenza al 4° posto assoluto - e prima tra le città del Veneto - per numero di chilometri percorsi annualmente dalla flotta di mezzi pubblici in rapporto al numero di abitanti.

1.820 corse al giorno

I numeri fatti registrare da SVT, in effetti, sono di assoluto rilievo: complessivamente la rete urbana ordinaria di Vicenza è composta da 20 linee per una media di circa 1.820 corse giornaliere nei giorni feriali invernali e una percorrenza annua complessiva che supera i 3.760.000 km.

Il tutto con una flotta di 143 autobus, di cui 25 di ultimissima generazione, introdotti a marzo di quest’anno e dunque caratterizzati da livelli di emissioni minimi, oltre ai più elevati standard di comfort e accessibilità per i passeggeri. E questi nuovi arrivi non saranno gli unici: fanno parte infatti di un più ampio piano di SVT per il rinnovamento del parco mezzi che prevede l’introduzione di ben 144 nuovi autobus (per la rete urbana ed extraurbana) entro il 2026 come impegno tangibile per la riduzione delle emissioni in atmosfera.

I servizi a chiamata

Alla rete ordinaria si aggiungono inoltre i servizi a chiamata Serale e PeriMetrò.
Il primo, come noto, è attivo dalle 20.30 alle 23.30 dalla domenica al venerdì sera e il sabato fino alle 3.30 (è sospeso solo nei giorni di Natale, 31 dicembre, Pasqua e 1 maggio), con la possibilità anche di prenotare la corsa: per tutte le informazioni sulle modalità di chiamata è possibile consultare la pagina dedicata sul sito di SVT. In questo modo, anche di sera gli utenti possono contare su un servizio capillare e con tempi di attesa minimi.

PeriMetrò, invece, è un servizio a chiamata diurno che collega in modo semplice e veloce la prima periferia alla città oppure ad altri punti della periferia, anche in questo caso con attese minime (circa 20 minuti e anche senza attese, prenotando in anticipo la corsa).

Anche in questo caso, tutte le informazioni sulle modalità di chiamata si possono trovare sul sito di SVT .

Le promozioni

Un servizio capillare dunque, ma anche conveniente, grazie ai prezzi dei biglietti e degli abbonamenti che sono rimasti invariati ormai da diversi anni, per decisione dell’Ente di Governo del trasporto pubblico locale della Provincia di Vicenza proprio al fine di incentivare l’utilizzo del trasporto pubblico locale e venire incontro alle necessità dei cittadini in un momento economicamente delicato.

Accanto alle agevolazioni per studenti e lavoratori, inoltre, va ricordato che particolari vantaggi sono previsti anche per la fascia più anziana della popolazione: in particolare per la rete urbana di Vicenza l’abbonamento annuale per gli over 75 costa solo 60 euro, ovvero appena 5 euro al mese! E ancora, per i possessori della CARTA 60 l’abbonamento mensile urbano costa 28 euro, meno di 1 euro al giorno; e con soli 5 euro in più (33) sempre per gli over 60 è possibile acquistare l’abbonamento mensile suburbano.

Nuova app e sito

Un servizio capillare e conveniente, dunque, ma anche facile da utilizzare, grazie alla nuova app “SVT Vicenza” (disponibile sia per Android che per iOS) che consente in qualunque momento di trovare le fermate più vicine e consultare gli orari degli autobus che vi transitano, acquistando il biglietto direttamente tramite smartphone.

Non solo, per chi non conosce quale autobus prendere la nuova app integra anche un “pianificatore del viaggio”: indicando il punto di partenza e di destinazione, oltre al giorno e all'orario di partenza, in pochi secondi è possibile visionare le corse disponibili, con la durata del viaggio e il dettaglio su eventuali cambi.

La ricerca può essere fatta tranquillamente in “linguaggio naturale”, dunque indicando direttamente i punti di interesse che si desidera raggiungere. Un sistema tanto semplice quanto sofisticato, con cui è bello anche “giocare” per scoprire di persona quanto capillare è la rete del trasporto pubblico a Vicenza.

Non manca inoltre, sempre tramite l’app, la possibilità di rinnovare comodamente l’abbonamento, senza doversi recare in una delle agenzie autorizzate.

Infine, le stesse funzionalità sono disponibili anche sul sito Internet di SVT, anche questo recentemente rinnovato.