LAVORO

Come trovare lavoro, nonostante il Covid: 4 consigli utili

By Athesis Studio

Trovare lavoro in questo periodo non è certo una passeggiata, ma fortunatamente il peggio sembra essere passato e nonostante il Covid che continua ad incidere sulle nostre vite sono diversi i settori in cui si continua a cercare personale. Riuscire dunque a trovare un impiego non è impossibile e la cosa peggiore che si possa fare adesso è rassegnarsi. Naturalmente però bisogna avere le idee chiare e mettere in atto delle strategie per sbaragliare la concorrenza perché il tasso di disoccupazione è aumentato in Italia nell’ultimo anno. Ecco dunque alcuni consigli utili per riuscire a trovare un impiego nonostante il Covid.

#1 Concentrarsi sui settori più solidi

La pandemia ha messo in crisi numerosi settori e questo è un dato di fatto. Ce ne sono alcuni che però non sono andati incontro a grandi perdite e anzi, hanno conosciuto nell’ultimo anno un incremento nel flusso di lavoro. Vale dunque la pena concentrarsi sui settori che risultano ancora solidi e che possono garantire un impiego sicuro. Ce ne sono diversi: da quello sanitario (compresi studi dentistici, operatori socio sanitari, ecc.) a quello agroalimentare (supermercati in particolare); dal retail alla logistica (magazzinieri, addetti alle consegne, ecc.) per non dimenticare il settore dell’istruzione (assistenti all’infanzia soprattutto).

#2 Investire in un buon corso di formazione

Uno dei problemi maggiori oggi è rappresentato dal grande numero di persone che cercano lavoro. Alle aziende arrivano ogni giorno tantissime candidature, che naturalmente vengono di volta in volta scremate in base ad alcuni criteri specifici. I corsi di formazione in questo caso costituiscono una risorsa importantissima, perché consentono di avere una preparazione in più rispetto agli altri candidati. Anche se non è richiesto un titolo specifico per la posizione lavorativa in questione, investire nella propria formazione è oggi importantissimo per avere maggiori possibilità di trovare lavoro.

#3 Dimostrarsi flessibili

Dimostrarsi flessibili è sempre stato importante nel mondo del lavoro, in quanto i candidati che iniziano da subito a mettere troppi paletti non fanno mai una buona impressione. Questo non significa che si debba essere disposti ad accettare qualsiasi condizione o contratti poco vantaggiosi. Bisogna però evitare di fare gli schizzinosi: se viene per esempio chiesto di lavorare anche il sabato o la domenica, conviene accettare. Si avrà poi tutto il tempo per cambiare impiego qualora non ci si trovasse bene con gli orari o per altri aspetti.

#4 Non sottovalutare l’importanza del curriculum

Il curriculum è ancora un documento importante e in tempi di Covid lo è diventato ancora di più. Spesso infatti le aziende effettuano una prima scrematura in base ai CV ricevuti e solo in un secondo momento procedono con i colloqui, che nell’ultimo periodo sono spesso virtuali. Curare il curriculum è dunque fondamentale, così come inserirvi tutte le informazioni utili all’azienda. Ricordate che anche la partecipazione ad un corso formativo deve comparire nel CV perché viene valutata positivamente dalle aziende e può fare la differenza in fase di scrematura. Inoltre, curate sempre la forma e controllate più volte il testo in modo da correggere eventuali errori di battitura.