Veneto

Zaia risponde a De Luca su tamponi fai da te: «'adda passà a nuttatà. Vedremo chi ha ragione»

«La sperimentazione confermerà se sono validi»
I governatori Luca Zaia e Vincenzo De Luca
I governatori Luca Zaia e Vincenzo De Luca

«Adda passà ’a nuttata»: replica così, citando Edoardo De Filippo il presidente del Veneto, Luca Zaia al collega campano, Vicenzo De Luca che ha espresso critiche sui tamponi fai da te. «Quella dei tamponi fai da te - osserva Zaia  - è una cosa seria e invieremo tutti dati della sperimentazione, che si sta facendo in Veneto su 2.000
pazienti "in doppio" con i tamponi molecolari, al ministero della Salute».

Ricordando che negli Usa la Fda ha già approvato questo sistema, Zaia spera che «non si arrivi da buoni ultimi. Le prove finora fatte, ci dicono che funziona. Questo - ribadisce - è un test fai da te, non tocca nessuna membrana perchè va nella fossa nasale e non nelle parti posteriori. A De Luca rispondo ’adda passà a nuttatà e vediamo chi ha ragione. Nel senso che, siccome stiamo parlando di aspetti scientifici
seri e non da liquidare con delle battute, la sperimentazione confermerà se è valido oppure no. Ma negare oggi di dare la possibilità ai cittadini un test fai da te, vuol dire essere fuori dalla storia. Siamo partiti dal tampone molecolare, che è uno strumento molto analogico che esiste da decenni e che non è un invenzione da Coronavirus, siamo passati al tampone rapido e adesso l’ultima generazione sarà inevitabilmente il tampone fai da te».