Emergenza covid

Zaia: «Astrazeneca, servono indicazioni certe. E se i vaccini non arrivano ce li dobbiamo comprare»

«L’Unione europea non ha saputo gestire l’acquisto dei vaccini». Lo ha detto Luca Zaia, governatore del Veneto a «Zona bianca» su Rete 4. «Non sanno valutare il prezzo del latte - ha aggiunto - e hanno dovuto gestire l’acquisto dei vaccini, sono farmaci, nessuno presunto esperto di geopolitica si è mai dedicato a ciò: compriamoci i vaccini».

«Dobbiamo decidere che se i vaccini non arrivano ce li dobbiamo comprare». «Mascherina e pulizia - ha aggiunto - ci dicono che si può essere meno rigidi sulle chiusure, poi ci sono i vaccini, ma bisogna averli: non possiamo dire che l’unica soluzione è chiudere perché altrimenti non si apre più».
«Gli imprenditori chiedono certezze - ha rilevato Zaia - e i vaccini lo sono. La protesta quindi è comprensibile ma la violenza no: va condannata senza se e senza ma». «Il Veneto - ha sottolineato - ha perso 60mila posti di lavoro. I ristori ci sono stati ma sono insufficienti di fronte ad una emergenza  sanitaria ma anche ad una economica e sociale». «C’è chi - ha rilevato - non lavora da un anno, e chi va avanti con apri/chiudi che fanno morire le imprese».

«Se l’indicazione è di non somministrare Astrazeneca agli under 60 verrà rispettata ma abbiamo bisogno di indicazioni certe dal Governo, soprattutto per quanto riguarda le seconde dosi». 

Leggi anche
AstraZeneca, Locatelli: «Uso preferenziale per gli over 60»