Veneto

Vigili del fuoco: 115 interventi al giorno nel 2021. Vicenza seconda in Veneto con 6.318

Centoquindici interventi al giorno con 187 squadre sul campo. Il dato è una media ma è eloquente del grande lavoro svolto dai vigili del fuoco quotidianamente in Veneto in un anno. Dall’1 dicembre 2020 al 30 novembre 2021, infatti, nel Veneto, i pompieri veneti hanno eseguito 42.093 interventi, con l’impiego di 68.296 squadre. Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente c’è stato un incremento di 2.827 interventi, pari al 7,1%. I dati sono emersi oggi, nel giorno di Santa Barbara, patrona dei vigili del Fuoco.

 

 

Le province. La provincia con il maggior aumento di soccorsi, nel corso dell'anno, è stata Belluno dove a farla da padrona è stata la neve: c’è stato un incremento del 44% degli interventi per Belluno, in totale 5.753, rispetto ai 3.997 dell’anno precedente, principalmente operazioni di soccorso dovute alle abbondanti nevicate. Sono state 9.469, invece, le attività a Venezia a seguire Vicenza con 6.319 (+248 che corrisponde ad un più 4%), Treviso con 5.917, Padova con 5.852 (+ 612 pari a più 11,7%), Verona con 5.829 (‐710 pari a meno 10,9%), Belluno appunto con 5.753 e Rovigo con 2.954.

Le tipologie di intervento. Gli incendi sono stati 7.199 con un aumento di 395 interventi in più rispetto. Aumentati i soccorsi e salvataggi: 7.513 (+333 operazioni tra cui rientra l’attività di ricerca persone). I vigili del fuoco negli ultimi 12 mesi hanno messo in campo tutti i reparti specialistici per 141 ricerche persone: 57 a Belluno, 28 a Treviso, 17 a Padova 17, 16 a Vicenza, 13 a Verona 7 a Venezia, 3 a Rovigo. Cresciute di molto le operazioni per gli incidenti stradale: 4313 rispetto alle 2537 dei 12 mesi precedenti.

 

 

Attività interregionali. Tra le attività interregionale dei Vigili del fuoco del Veneto e Trentino A.A., il coordinamento dei 7 comandi provinciali e la gestione della colonna mobile regionale. Sono stati 140 gli interventi del reparto volo di Venezia, 80 delle quali per ricerca persone, 20 per soccorso e salvataggi persone in montagna e mare, 10 per recupero animali, 10 per danni da maltempo, 10 sopralluoghi per incidenti ultraleggeri. Sono stati invece 138 gli interventi dei sommozzatori dei due nuclei regionali di Venezia e Vicenza. A luglio e agosto squadre del Veneto hanno supportato colleghi del Sud Italia per l’emergenza incendi boschivi.  Tra i compiti della direzione interregionale l’esame delle istanze di deroga alle normative vigenti antincendio: oltre 150 quelle esaminate nel 2021. Inoltre una volta il mese si è riunito anche il comitato tecnico regionale per l’esame della direttiva Seveso, che in Veneto riguarda 55 attività a rischio d’incidente rilevante. Da segnalare in luglio l’invio di un team di vigili del fuoco dei comandi di Venezia, Treviso e Vicenza a Liegi per l’alluvione che ha colpito il Belgio. Oltre 40 i salvataggi eseguiti dai vigili del fuoco Italiani.

 

 

Esercitazioni. L'esercitazione nazionale di colonna mobile regionale che si è svolta dal 9 al 12 novembre 2021 ha interessato quotidianamente fino 180 unità operative, della  direzione interregionale per un totale di oltre 700 vigili del fuoco, che si sono addestrati su diversi scenari distribuiti su tutto il territorio della regione Veneto, tra di essi molti specialisti del Corpo: nucleo USAR (Urban Search and Rescue), i nuclei cinofili, SAF (Speleo Alpino Fluviali), TAS (Topografia Applicata al Soccorso) NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico Radiologico), reparto volo, nucleo SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto).