Gli scenari

Veneto in area gialla. Zaia: «Finora teniamo, dobbiamo lavorare per restarci»

Il commento del governatore Luca Zaia
Da domani Italia tricolore: zone gialle, arancioni e rosse

Con due post su Facebook, il presidente del Veneto Luca Zaia ha commentato la notizia dell'inserimento del Veneto in fascia gialla. 

 

 

 

«Ciò dimostra che, fino ad ora, il sistema di gestione e il modello sanitario hanno tenuto. Per evitare un cambio di area», scrive Zaia. «È necessario che ci impegniamo tutti con l'uso ossessivo della mascherina, con il distanziamento evitando ogni possibile forma di assembramento, con l'igienizzazione costante delle mani».

Non è scontato infatti che il Veneto resti in fascia gialla, dipende dagli indici (sono 21) all'attenzione dell'Istituto Superiore di Sanità, che già nei prossimi giorni potrebbe ridefinire alcuni dei "posizionamenti" delle regioni nelle tre diverse aree annunciate dal presidente del consiglio Giuseppe Conte.

 

 

 

Luca Zaia ribadisce: «Pancia a terra, non abbassare la guardia. E non scatenare guerre fra poveri con le altre regioni».

Suggerimenti