Veneto

Preso a bastonate e soffocato: l'ex compagna e l'amica condannate a 24 e 16 anni

Sono state oggi condannate dal tribunale di Treviso a 24 e a 16 anni di reclusione, rispettivamente, Patrizia Armellin, di 57 anni, e Angelica Cornaci (27), di Vittorio Veneto (Treviso), accusate di aver ucciso il 19 luglio del 2019 Paolo Vaj (57), colpendolo con un bastone e quindi soffocandolo con un cuscino nella sua abitazione di Vittorio Veneto. L’accusa aveva chiesto l’ergastolo per la prima ed una pena detentiva di 14 anni per Cornaci. Alla base del gesto vi sarebbero ragioni di natura economica connesse all’intestazione di una polizza vita a diverse centinaia di migliaia di euro che la vittima aveva intestato ad Armellin.

Leggi anche
Ucciso a bastonate e soffocato da due donne