Veneto

Turisti in barca sorpresi nel Garda da onde alte due metri. Salvati dalla Guardia costiera

Un intervento della guardia costiera nel Lago di Garda
Un intervento della guardia costiera nel Lago di Garda
Un intervento della guardia costiera nel Lago di Garda
Un intervento della guardia costiera nel Lago di Garda

Otto persone, tra cui quattro bambini, sono state salvate nel pomeriggio di ieri nelle acque del Garda a circa tre miglia dalla costa tra la sponda bresciana e quella veronese. È successo intorno alle 17 di sabato 25 giugno quando una forte e improvvisa perturbazione proveniente da ovest ha attraversato il lago: venti fino a oltre 20 nodi hanno creato un moto ondoso di oltre due metri d’altezza con pioggia battente. Il maltempo ha sorpreso i diportisti, due famiglie irlandesi, che, non riuscendo più a rientrare verso il porto di Peschiera, hanno richiesto soccorso tramite cellulare.

Immediato l’intervento dell’Equipaggio di Soccorso, coordinato della Sala Operativa della Guardia Costiera di Salò, che si è diretto alla massima velocità verso le coordinate geografiche fornite dai diportisti. Raggiunti e messi in salvo i turisti sono stati trasportati nel porto più vicino, quello di Dusano, a Manerba.

La Guardia Costiera del Lago di Garda ricorda che è di fondamentale importanza, prima di accingersi ad intraprendere una qualsiasi navigazione, anche se di breve durata, verificare preventivamente le previsioni metereologiche, ormai molto attendibili e facilmente reperibili e consultabili dai siti internet meteo, nonché da applicazioni meteo installate sui cellulari.