Veneto

Smog, Arpav: Pm10 elevati ma piogge in arrivo "puliranno" l'aria

Dall’inizio della settimana il tempo stabile aumenta i livelli di Pm10 in Veneto, ma il livello di criticità 1 non verrà raggiunto grazie al maltempo in arrivo sulla regione. Lo rende noto oggi l’Agenzia regionale per l’ambiente.
In numerose centraline sono già stati raggiunti i quattro superamenti consecutivi del valore limite giornaliero: a Treviso, Venezia, Padova, Vicenza, Este, Rovigo, Castelfranco, Bassano, Cittadella, Piove di Sacco, San Donà di Piave e Mirano, ovunque al di sopra dei 50 g/m3, tranne in quelle situate nell’area montana e pedemontana.
Il cambiamento delle condizioni meteorologiche, per l’arrivo di correnti cicloniche associate a una bassa pressione di origine atlantica, influiranno positivamente anche sulla qualità dell’aria. Un contenuto calo delle temperature in quota e la presenza di copertura nuvolosa determineranno l’attenuazione dell’inversione termica. Quindi, sia oggi che domani le condizioni meteorologiche saranno favorevoli alla dispersione delle poveri sottili. Per questi motivi, fino a lunedì compreso, come prevede l’Accordo di Bacino Padano, viene mantenuto il livello di criticità zero in tutta la regione.